Antenne ad Assisi, non si gioca con la salute dei cittadini

La candidata Stefania Proietti si è più volte interessata alla questione incontrando il comitato

Antenne ad Assisi, non si gioca con la salute dei cittadini

Antenne ad Assisi, non si gioca con la salute dei cittadini

A 6 giorni dal voto chiederselo viene spontaneo e riflettere è doveroso: quali sono le priorità di un sindaco che non si occupa della salute e del benessere dei propri cittadini? Ci riferiamo alla questione che da tempo coinvolge parte della popolazione del comune di Assisi che per combattere contro un’amministrazione che fa “orecchie da mercante” ha ritenuto necessario costituirsi in comitato: la questione delle antenne per la quale è nato il “Comitato Zona Stadio”. Nel novembre 2015, nelle prime ore del mattino ad insaputa dei cittadini è stata installata una seconda stazione radio base per le telecomunicazioni. Seconda perché la prima SRB fu installata dall’allora sindaco Giorgio Bartolini nel lontano 2001 sempre nei terreni del campo sportivo dove si sa, si muovono e passano il loro tempo tante persone, soprattutto giovani e giovanissimi.

A suo tempo furono mosse contestazioni e dimostrazioni contro la decisione del sindaco di installare la prima SRB arrivando perfino in tribunale. Ad anni di distanza la zona stadio “Migaghelli” si trova a rivivere la stessa situazione, aggravata ora dalla presenza di due antenne, il cui effetto cumulo non è ancora stato attestato scientificamente, ma che pareri medico-tecnici hanno confermato essere altamente pericolose a causa delle contaminazioni da elettrosmog con gravi ricadute sulla salute di coloro che risiedono nelle zone limitrofe e che frequentano il polo sportivo. Delocalizzare le antenne si conferma l’unica soluzione e l’amministrazione ha il dovere di occuparsene!

La candidata Stefania Proietti si è più volte interessata alla questione incontrando il comitato e sposando la loro causa in linea con le battaglie che ha da sempre affrontato come cittadina. Ma allora viene spontaneo chiedersi: davvero il candidato Bartolini ritiene i cittadini di così breve memoria quando afferma che sarà proprio lui a spostare le antenne? Proprio lui che strizzando un occhio alle entrate economiche ha venduto così la salute di una parte degli abitanti di Assisi installando antenne per tutto il territorio comunale? Noi abbiamo fiducia nell’intelligenza dei nostri concittadini e crediamo fermamente in un’amministrazione che, nonostante lo sforzo economico da affrontare, si preoccupi di tutelare prima di tutto un diritto inviolabile come quello alla salute.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*