Assisi Sigla Accordo Innovativo per Affitti a Canone Concordato

Assisi Sigla Accordo Innovativo per Affitti a Canone Concordato

Assisi Sigla Accordo Innovativo per Affitti a Canone Concordato

Un’intesa tra Comune, proprietari e inquilini per rendere più accessibili gli affitti e garantire benefici fiscali.

L’Amministrazione Comunale di Assisi, in collaborazione con diverse associazioni di proprietari e sindacati di inquilini, ha formalizzato un importante accordo per la regolamentazione degli affitti a canone concordato. Questo accordo, che coinvolge attori quali Ape – Confappi – Confabitare Perugia – Appc e i sindacati Sunia–Sicet – Uniat Aps Umbria – Unione inquilini – Feder.Casa – Conia, oltre all’intervento di Sinistra Universitaria-Udu Perugia per la locazione a studenti universitari, si propone di equilibrare le esigenze di affittuari e affittuarii garantendo vantaggi reciproci.

Le modalità dell’accordo, firmato ieri, prevedono significative agevolazioni fiscali che beneficeranno individui, famiglie e studenti. In particolare, per quanto riguarda l’IMU, l’aliquota comunale è stata fissata allo 0,70%, ma con la certificazione del contratto, questa può essere ridotta del 75%, scendendo così allo 0,525%. Questa riduzione si applica a tutti i tipi di contratti di locazione e rimane valida anche in presenza di più immobili locati.

L’intesa non solo mira a offrire canoni di locazione più sostenibili per gli inquilini ma cerca anche di garantire ai proprietari la sicurezza dell’incasso. Inoltre, l’accordo incoraggia la qualità dell’abitare e intende riequilibrare il mercato degli affitti locali. Tra i benefici fiscali inclusi ci sono riduzioni sull’IRPEF e sull’IMU per chi offre e chi usufruisce di immobili in locazione.

La validità dell’accordo è di un anno e tra i suoi obiettivi vi è quello di incentivare l’emersione di affitti non dichiarati e combattere le speculazioni immobiliari. L’amministrazione, rappresentata dal sindaco, dall’assessore all’edilizia residenziale pubblica e dal segretario generale, ha manifestato grande soddisfazione per questa intesa, sottolineando come essa offra significative agevolazioni fiscali a chi sceglie di aderire.

Questa iniziativa rappresenta un passo significativo verso un sistema di locazione più equo e accessibile, rispondendo alle esigenze contemporanee di mobilità residenziale e stabilità economica, essenziali per la coesione sociale e il benessere delle comunità locali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*