Elezioni Assisi, Leggio M5s: “La terza età, un valore e non un peso per la società”

Non c'è un'adeguata attenzione a questa fascia di età

Elezioni Assisi, Leggio M5s: "La terza età, un valore e non un peso per la società"

Elezioni Assisi, Leggio M5s: “La terza età, un valore e non un peso per la società”

da M5s Assisi
La popolazione anziana viene percepita nella nostra società come oggetto debole e inutile quando in realtà molti dei meno giovani possiedono facoltà mentali, qualità psicologiche e bagaglio culturale che possono essere trasmesse ai giovani, divenendo vere e proprie risorse da cui attingere. Il Movimento 5 Stelle vuole favorire, magari in collaborazione con le Pro loco, la socializzazione e gli scambi fra generazioni diverse, in un ottica di solidarietà e capitale sociale.

Pensiamo all’aiuto concreto che i nonni potrebbero dare nelle classi che fanno il dopo scuola nel pomeriggio e far insegnare ai più giovani l’utilizzo del computer e del telefonino agli anziani. In tali ambiti si possono svolgere attività di tipo creativo e ricreativo, organizzare incontri e corsi a tema, dar vita ad una scuola di arti e mestieri dove i ragazzi possano apprendere dal lavoro dei loro nonni, per poi far nascere un hobby o addirittura una vera attività lavorativa.

Nonostante gli anziani siano molti nel nostro territorio, non c’è un’adeguata attenzione a questa fascia di età, non c’è un centro anziani attivo e ricco di eventi, non ci sono laboratori comunali dove gli anziani artigiani possano insegnare ai più giovani l’arte di un mestiere. Uno dei nostri progetti è proprio questo, a Palazzo Vallemani (l’attuale pinacoteca comunale) vorremmo fare dei corsi di ricamo, pittura, ceramica e intaglio invitando i nostri instancabili pensionati che molto hanno da dare alla comunità. Siamo fermamente convinti che le nuove generazioni abbiano solo da imparare dagli anziani e che il Comune di Assisi debba incentivare la nascita di attività che coinvolgano le diverse fasce d’età.

Elezioni Assisi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*