Fratres Assisi, a Palazzo la cerimonia di consegna del labaro VIDEO

La benedizione è avvenuta durante la Santa Messa all'interno della chiesa Madonna delle Grazie e Santa Tecla. Ad effettuarla Padre Salvatore Mario Filippone, parroco di Palazzo di Assisi

Fratres Assisi, a Palazzo la cerimonia di consegna del labaro

di Morena Zingales
ASSISI – Con la benedizione e la consegna del labaro, ad Assisi nasce l’associazione Fratres, Gruppo Donatori di Sangue. Con sede presso la Misericordia, in via Fonte Vena 24, la Fratres di Assisi, come tutte le Fratres disloccate nel territorio nazionale, si occuperà della raccolta del sangue. Il labaro è stato consegnato nelle mani del neo Presidente Vittorio Aisa, dal Consigliere Nazionale Fratres, Francesco Chiti (presidente del Gruppo Fratres di Mercatale Val di Pesa). La benedizione è avvenuta durante la Santa Messa all’interno della chiesa Madonna delle Grazie e Santa Tecla. Ad effettuarla Padre Salvatore Mario Filippone, parroco di Palazzo di Assisi.

Guarda il servizio videosu Umbria Journal TV

La Fratres crede nell’importanza della donazione come gesto di solidarietà e generosità. Nasce nel 1971 come Ente morale, con l’obiettivo di invitare la gente alla donazione anonima, gratuita, periodica e responsabile del sangue, del sangue midollare e degli organi. La fraternità costituisce il fondamento di questa Consociazione, che opera per la tutela della salute dei donatori e dei riceventi. La Fratres sviluppa un’azione permanente a tutti i livelli della vita sociale, specialmente nel mondo giovanile e studentesco, per la diffusione dell’educazione sanitaria e per la formazione della cultura del dono. Tutto questo seguendo il progresso e l’aggiornamento scientifico nel campo trasfusionale, contribuendo ad uno sviluppo più intenso della ricerca e della utilizzazione del sangue e dei suoi derivati e favorendone il buon uso.

All’evento in tanti hanno partecipato: il Provinciale del Gruppo Fratres di Pisa con il Presidente Angelo Schiavetti, Francesco Chiti, consigliere nazionale, le Fratres di Selvatelle, San Miniato Basso, Empoli, Santa Croce sull’Arno, Perignano e San Venanzo. Con loro anche le Misericordie di Assisi, Pozzuolo Umbro, Castiglione del Lago, Magione, Gualdo Tadino, Fossato di Vico e San Venanzo. Era presente anche l’assessore del Comune di Assisi Valter Stoppini.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*