Con il Cuore

Futuro Hotel Subasio, Sindaco Stefania Proietti replica a Simone Fittuccia

La nota del Sindaco è stata inviata congiuntamente all’II.RR.BB Casa di riposo

Futuro Hotel Subasio, Sindaco Stefania Proietti replica a Simone Fittuccia

Futuro Hotel Subasio, Sindaco Stefania Proietti replica a Simone Fittuccia
ASSISI – «Abbiamo appreso da organi di stampa alcune dichiarazioni, alquanto fuorvianti, sulle sorti dell’Hotel Subasio nonché a tratti lesive dell’immagine dell’Ente pubblico. Vogliamo ricordare semplicemente che il Comune di Assisi, con la nostra Amministrazione, sin dal nostro primo insediamento ha agito ripristinando la legalità in una situazione controversa. La correttezza della nostra azione è stata dimostrata dai fatti, l’ultimo dei quali è la decisione nel merito del Consiglio di Stato che, lo scorso febbraio, ha confermato la legittimità dell’interdittiva antimafia per la F.lli Catalano, divenuta così inoppugnabile. Il resto sono tutte parole al vento.

Pertanto stigmatizziamo ogni tentativo di pressioni indebite sui soggetti pubblici deputati alla gestione della questione, in questo caso l’II.RR.BB Casa di riposo Andrea Rossi, e ribadiamo che i beni pubblici debbono essere regolarmente affidati con gara e non già con estemporanee ‘soluzioni semplificate’. Noi, come sempre abbiamo fatto, continueremo a operare per la legalità e nella più totale trasparenza verso i cittadini».

Non si fa attendere la breve e secca replica del sindaco di Assisi, Stefania Proietti, in merito alle dichiarazioni di Simone Fittuccia, riportate a mezzo stampa, sulla riapertura della struttura ricettiva la cui attività era stata bloccata da una interdittiva antimafia della Prefettura di Reggio Calabria.

La nota del Sindaco è stata inviata congiuntamente all’II.RR.BB Casa di riposo Andrea Rossi che, ricorda la Presidente Loredana Capitanucci «non appena il soggetto gestore F.lli Catalano nel 2015 fu raggiunto dall’informazione antimafia, si è subito attivata e ha fatto causa per la restituzione del bene, causa che avrà esiti proprio nei prossimi giorni».
Il Sindaco e la Presidente dell’Andrea Rossi concludono che si riserveranno, ove sussista la necessità a tutela dei rispettivi Enti, di adire alle vie legali.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*