Intascava soldi multe automobilisti, ecco come agiva vigile arrestato [VIDEO]

Il vigile urbano faceva credere al cittadino di aver assolto agli obblighi di legge consegnando a lui il denaro

Blitz dei Carabinieri contro i parcheggiatori abusivi, 3 nigeriani fermati e multati
Maggiore dei Carabinieri Marco Vetrulli

Intascava soldi multe automobilisti, ecco come agiva vigile arrestato

ASSISI – Per non elevare contravvenzioni si sarebbe fatto consegnare “brevi manu” delle somme di denaro, in misura ridotta rispetto all’importo della multa con la quale avrebbe dovuto sanzionare il cittadino di turno. Il vigile urbano faceva credere al cittadino di aver assolto agli obblighi di legge consegnando a lui il denaro.

La proposta di pagare in maniera immediata e con un costo ridotto, a quanto sembra non avrebbe convinto del tutto un cittadino che ha pensato bene di segnalare l’anomalia a chi di dovere.

I Carabinieri della Compagnia di Assisi hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare a carico di un vigile urbano del Comando di Assisi. L’accusa di truffa aggravata e falso.

Il provvedimento è scaturito a seguito di un’articolata indagine, svolta dai Carabinieri in piena collaborazione con il Comando dei Vigili Urbani di Assisi, nata da una segnalazione fatta dall’Amministrazione Comunale.

L’Amministrazione Comunale, sulla base della segnalazione ricevuta da un cittadino, che ha descritto irregolarità nell’applicazione dei provvedimenti sanzionatori per violazioni al codice della strada da parte del vigile, si è immediatamente attivata rappresentando i fatti alla competente autorità giudiziaria.

La piena collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e l’Amministrazione Comunale di Assisi ha permesso di smascherare il vigile che ora dovrà rispondere dei reati contestati. Il vigile urbano è stato raggiunto da un provvedimento di misura cautelare ed è ai domiciliari.

Carabinieri arrestano vigile urbano ad Assisi, soldi per non fare multe

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*