Ruba al mercatino di Santa Maria, ladro acciuffato da polizia

Ruba al mercatino di Santa Maria, ladro acciuffato da polizia

Ruba al mercatino di Santa Maria, ladro acciuffato da due finanzieri

SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Sono stati due poliziotti fuori servizio a cogliere quasi sul fatto un tunisino 35enne che nella mattinata di domenica ha rubato uno smartphone dal bancone di una bancarella a Santa Maria degli Angeli. E’ accaduto ieri intorno all’ora di pranzo. Il tunisino, già noto alle forze di polizia, aveva rubato lo smartphone di una delle venditrici che lo aveva appoggiato sopra la bancarella.

Leggi anche: Inseguimento a folle velocità, due ladri arrestati a Rivotorto di Assisi

Il ladro, alle urla della donna ha tentato la fuga, ma è stato bloccato grazie anche all’intervento di due finanzieri che erano in servizio in zona. Processato per direttissima nella mattinata di lunedì, è già a piede libero.

1 Commento

  1. Questo certifica, qualora ce ne fosse bisogno, che in Italia fare il delinquente conviene in quanto seppur acciuffato dai finanzieri dopo un rito di direttissima il ladro è tornato tranquillamente libero di fare nuove malefatte. In questo caso danno minimo ma anche quelli gravi come omicidio, irruzione in abitazioni con danni fisici alle persone ecc.. le condanne, quando vengono presi, vengono perlopiu scontate ai domiciliari in attesa del tanto agognato giudiZio in quanto passano mesi o anni quindi i colpevoli diventiamo noi alla barba della “giustizia”. Vi sono poi gli sconti di pena circa un mese ogni anno poi vari indulti e compagnia bella Grazie ai ns. politici, che sono scortati dalla polizia, ce li ritroviamo in giro in pochissimo tempo così la polizia fa il gioco guardie e ladri li arresta e se li ritrova davanti sbeffeggiati dai delinquenti anche il giorno stesso dell’arresto. Viva l’Italia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*