“Segni di Pace” ad Assisi: Una Celebrazione della Cultura della Pace e dell’Uguaglianza

"Segni di Pace" ad Assisi: Celebrazione Cultura Pace Uguaglianza

“Segni di Pace” ad Assisi: Una Celebrazione della Cultura della Pace e dell’Uguaglianza

Incontri, Poesia e Solidarietà per un Futuro di Armonia e Dialogo

Ad Assisi, la Cattedra della Pace si prepara ad accogliere un evento straordinario intitolato “Segni di Pace”, che si svolgerà presso il Piccolo Teatro degli Instabili in Via Metastasio 18, il prossimo Domenica 21 aprile 2024. Questo evento, che aprirà le porte alle 15:00 con inizio previsto alle 15:30, rappresenta un’opportunità unica per celebrare e promuovere la cultura della pace attraverso una varietà di presentazioni e testimonianze provenienti da diverse realtà della società civile, religiosi, attivisti, poeti, imprenditori, diplomatici e rappresentanti delle istituzioni.

L’evento, introdotto da esibizioni della Cappella Musicale San Francesco di Assisi, mira a sensibilizzare il pubblico sull’importanza della pace e dell’uguaglianza, promuovendo un dialogo costruttivo e l’interazione tra le persone. Grazie al sostegno della Città di Assisi, della provincia di Perugia, della Regione Umbria e del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, l’evento è stato incluso nel calendario ufficiale della Giornata Nazionale del Made in Italy.

Dopo i saluti istituzionali, i poeti vincitori del Premio di Poesia della Repubblica dei Poeti saranno premiati e le loro liriche sulla pace saranno declamate. Seguiranno le presentazioni dei “Segni di Pace” selezionati per la premiazione.

Renato Ongania, coordinatore del comitato promotore, esprime fiducia nell’impatto duraturo che “Segni di Pace” potrà avere sulla comunità e sulla promozione di una cultura di pace e solidarietà. Ongania sottolinea che il processo di selezione dei “Segni di Pace” ha coinvolto numerose associazioni in tutta Italia, evidenziando l’importanza dell’impegno individuale nel promuovere la pace e la responsabilità sociale.

L’ingresso all’evento è gratuito, tuttavia i posti sono limitati e stanno esaurendosi rapidamente. Gli ingressi saranno assegnati in ordine di arrivo fino al raggiungimento della capienza massima del teatro. È degno di nota che una poltrona del teatro sarà lasciata vuota in onore del Premio Nobel per la Pace 2023 Narges Mohamma, giornalista attivista per i diritti delle donne ancora detenuta nelle carceri dell’Iran.

Per ulteriori informazioni sull’evento “Segni di Pace” e per prenotazioni, si consiglia di visitare il sito web ufficiale www.cattedradellapace.it, dove è possibile trovare dettagli sul programma dell’evento, le modalità di prenotazione e i contatti per ulteriori informazioni.

2 Commenti

  1. Progetto significativo, in questi tempi di turbolenza politica che tutto sembra spingere tranne il rispetto dei diritti umani e quindi della pace c’è bisogno di iniziative del genere.
    Grazie, davvero una bella iniziativa.

  2. Certamente un grande evento, la Porsia, l’ Arte in generale, devono farsi veicolo di pace, nonché dei più importanti valori umani.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*