Primi d'Italia

Turisti paghino tassa soggiorno, Giampaolo Tardioli, pure chi non pernotta

se impostata in modo errato, avrà impatto negativo

Christo e Uto Ughi incontrano il pubblico del Cortile di Francesco

Turisti paghino tassa soggiorno, Giampaolo Tardioli, pure chi non pernotta

da Giampaolo Tardioli
Nell’ultimo consiglio comunale,  si è tornati a parlare di   tassa di soggiorno per il 2018.  Questo argomento a mio avviso va affrontato con la massima attenzione.  Non si può sbagliare.

Tutto ciò che ruota intorno al turismo, dopo i devastanti eventi sismici ha avuto un impressionante calo di introiti  a partire  dal 2016, ad Assisi come in gran parte della nostra Regione.

Il 2017 mi auguro che sia solo un anno di transizione, e spero vivamente che nel 2018 si riparta in maniera brillante sotto l’aspetto delle presenze.  La nuova  tassa di cui si parla, andrà sicuramente a disincentivare la tanto auspicata ripresa turistica se viene impostata in maniera errata, avrà anche un impatto mediatico dannoso.

Mi domando:  perché far pagare una tassa solo a chi pernotta nel nostro comune?   Vogliamo privilegiare i turisti che vengono ad Assisi e pernottano magari…..ad Orvieto …a Spoleto….  a Todi rispetto a quelli che pernottano nel nostro comune? Se una tassa deve essere applicata, troviamo il modo di farla pagare a  tutti quelli che vengono ad Assisi, non solo a chi alloggia da noi e spende più soldi nel nostro territorio.

Una buona soluzione a mio avviso potrebbe essere quella di inserire una tassa sui parcheggi.  Una quota oltre al costo del parcheggio proporzionata al tempo di sosta da destinare alle casse del  Comune di Assisi.

Questa dovrà sostituire la tanto odiata tassa di soggiorno. I residenti nel nostro comune che utilizzano i parcheggi dovranno chiaramente essere esentati da questa tassa “turistica”.  In questa maniera si renderà  giustizia nei confronti del turismo di Gruppo che paga già il Check-point,  e  tutti i turisti  che arriveranno  ad Assisi daranno il loro contributo, non solo coloro che sono  ospiti delle strutture ricettive del nostro Comune.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti su Turisti paghino tassa soggiorno, Giampaolo Tardioli, pure chi non pernotta

  1. I parcheggi di Assisi sono in concessione è già una aliquota degli introiti viene riversata al Comune. L’idea purtroppo non è corretta sia perché influisce sui risultati economici di soggetti privati sia perché potrebbe suggerire , dati i prezzi elevati, comportamenti non virtuosi. A prescindere dalle semplificazioni giornalistiche, il programma del Sindaco Proietti non escludeva tout court la tassa di soggiorno ma la prospettava a fronte di un aumento della qualità dell’offerta turistica. A volte chi parla non legge i programmi. Universo Assisi sicuramente va in questo senso ma l’Assessore Guarducci ha ancora molto da fare…..

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*