Vertenza Colussi, lavoratori oggi davanti a sede Confindustria [FOTO E VIDEO]

In questi tre anni nulla è stato fatto, nonostante i vari incontri che si sono tenuti

Vertenza Colussi, lavoratori oggi davanti a sede Confindustria

Vertenza Colussi, lavoratori oggi davanti a sede Confindustria

Prima della decisione presa in confindustria

PERUGIA – Oggi è una giornata molto importante per i lavoratori della Colussi. E’ cominciata, intorno alle ore 10, la trattativa tra azienda, Rsu e sindacati. Queste sono ore decisive per capire il destino dei lavoratori dello stabilimento di Petrignano dopo l’esubero di personale. Sono oltre 90 i dipendenti che rischiano di perdere il posto di lavoro. Oltre all’incontro dell’azienda, Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e Ugl, insieme alle Rsu di Fai, Flai, Uila e Ugl agroalimentare, hanno organizzato un presidio di lavoratori davanti al cortile di Confindustria.

«Noi non possiamo accettare i 90 esuberi annunciati dall’azienda. Lo ha detto Franco Siena della Uila Colussi. Noi oggi siamo qui per tenere alta l’attenzione perché la nostra azienda ha chiesto un prestito a fondo perduto dalla Regione Umbria di 7 milioni e mezzo per il piano di sviluppo rurale. Non si possono licenziare 90 persone se vengono erogati soldi pubblici».

Gli fa eco Rosario Ricciardi, vice segretario provinciale del quadro alimentare UGL: «Il problema è nato nel momento in cui hanno spostato la produzione. Sono tre anni di ammortizzatori sociali, noi come operai abbiamo contribuito sacrificando la prima produzione e il 25 per cento dello stipendio per far sì che avrebbero provveduto, sia per quanto riguarda il sostentamento del lavoro, si per evitare tutti gli esuberi. In questi tre anni nulla è stato fatto, nonostante i vari incontri che si sono tenuti».

Vertenza Colussi, lavoratori oggi davanti a sede Confindustria

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*