Unipegaso

Carlo Cianetti, facciamo un Festival della Musica antica prima del Calendimaggio

Assisi sarebbe il palcoscenico ideale come nessuna città del mondo

Carlo Cianetti, facciamo un Festival della Musica antica prima del Calendimaggio

Carlo Cianetti, facciamo un Festival della Musica antica prima del Calendimaggio
Abuso dello spazio di “Sei di Assisi se…” per parlare ancora di Calendimaggio, ma d’altronde siamo vicini alla Festa. Il mio post sul turismo voleva essere anche un po’ provocatorio, perché si aprisse un minimo di dibattito e si distinguesse fra la Festa e l’attrazione che esercita.  Da anni si parla di un “festival della Musica antica”. Assisi sarebbe il palcoscenico ideale perché nessuna città del mondo, a mio avviso, può contare (in proporzione) una quantità di musicisti e di intenditori di musica antica come la nostra.

Allora sarebbe auspicabile che una settimana prima del Calendimaggio si aprisse un Festival sulla musica antica: concerti, stage, convegni. Grazie alle enormi conoscenze nel settore, maturate dai vari gruppi, a cominciare dal Micrologus, Assisi diventerebbe la capitale mondiale della musica antica. Attirerebbe non solo esperti e appassionati, ma anche turisti di ogni genere.

Quel festival dovrebbe terminare prima dell’inizio del Calendimaggio e confluire nella Festa. Voglio dire che – seppure con regole precise – i tanti musicisti presenti potrebbero partecipare al Calendimaggio, schierandosi con le parti e partecipando a scene, cortei e tutto il resto.

Così la Festa ne verrebbe arricchita e se ne avrebbero anche grandi benefici in termini turistici.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*