ASSISI, FAI, MARATONA CHE SI CORRE CON GLI OCCHI

FAI-Marathona(assisioggi.it) ASSISI – In Umbria le Delegazioni di Perugia e Terni, il Gruppo FAI di Città di Castello, il Bene FAI Bosco di San Francesco e i Volontari FAI organizzano 5 itinerari, ognuno dei quali con caratteristiche e particolarità storico-artistiche originali e inedite. Ogni itinerario verrà presentato dai volontari, che oltre a distribuire le mappe alla partenza, spiegheranno anche in qualche caso le tappe e le curiosità inerenti alle passeggiate. L’itinerario di Perugia parte dalla barbieria storica di via Mazzini per seguire un percorso che porta all’orto medievale del Monastero di San Pietro, passando per i punti nevralgici della cultura perugina, quali la casa del Perugino, la Chiesa di Sant’Ercolano e l’Oratorio di San Domenico. Terni propone, invece, la riscoperta dei segni urbani di sacralità; partendo dalla Chiesa della Madonna del Carmine, tappa scelta sia come punto di partenza che di arrivo, si passeggia con l’attenzione nel sottolineare affreschi, edicole e iscrizioni di genere sacro. A Città di Castello si è scelto di approfondire tutto ciò che richiama la presenza della famiglia Vitelli, famiglia storicamente in lotta perenne con il più nobile casato Fucci. Ecco, allora, il percorso passare per Palazzo Vitelli e Casa Vitelli, nonché per la Cattedrale di San Florido. La passeggiata di Gubbio ripercorre elementi architettonici simbolo della città, dal Teatro Romano alla Chiesa di Santa Maria dei Laici, dal Palazzo Ondedei Bentivoglio al Teatro Comunale. Il tutto arricchito da coinvolgenti rappresentazioni. Infine, ad Assisi sarà possibile visitare tutto il complesso legato al Bene FAI il Bosco di San Francesco, con una particolare attenzione alla Basilica Papale, alla Chiesetta di Santa Croce e al Terzo Paradiso, la radura alle pendici della città ospite dell’opera di Pistoletto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*