ASSISI, “FRANCESCO NEL CUORE DELLE REGIONI”, MOSTRA FOTOGRAFICA

"San Francesco nel cuore delle Regioni"
"San Francesco nel cuore delle Regioni"
“San Francesco nel cuore delle Regioni”

(assisioggi.it) ASSISI – “Francesco nel cuore delle Regioni”, la mostra promossa dalla Conferenza nazionale delle Assemblee legislative e allestita ad Assisi in occasione della visita di Papa Francesco, viene riproposta a Palazzo Cesaroni (Perugia), nella sede del Consiglio regionale dell’Umbria, dove sarà possibile visitarla dal 21 ottobre all’11 gennaio 2014 .

La mostra, inaugurata il 3 ottobre ad Assisi alla presenza del presidente del Senato Piero Grasso, è stata fortemente voluta dal coordinatore della Conferenza (e presidente del Consiglio regionale dell’Umbria) Eros Brega, che il 3 e e 4 ottobre aveva convocato i presidenti ad Assisi dove si è svolta l’Assemblea plenaria dell’organismo e dove i rappresentanti delle Regioni hanno partecipato alle celebrazioni dell’anniversario francescano culminate con la visita di Papa Francesco.

“Francesco nel cuore delle Regioni” si compone di 21 pannelli fotografici di grandi dimensioni che ripropongono i luoghi in cui Francesco d’Assisi ha lasciato una traccia del suo passaggio, in tutte le Regioni d’Italia, dalla Valle D’Aosta alla Sicilia. A testimonianza, ricordano gli organizzatori, “di come lo spirito francescano abbia impregnato l’arte, la cultura, la tradizione, la quotidianità e la spiritualità di ogni Regione d’Italia”. Lo spazio espositivo si sviluppa dalla metà dello Scalone d’Onore di Palazzo Cesaroni fino ai corridoi del secondo piano prospicienti la Sala Brugnoli.

Il presidente Brega spiega che l’iniziativa espositiva è stata organizzata “in poco tempo ed in economia, quasi con spirito di povertà. Mi auguro che chi la visiterà possa trarne un piccolissimo contributo al desiderio di concordia ed unione di cui il nostro Paese ha oggi più che mai bisogno”. La mostra rimarrà aperta fino all’ 11 gennaio 2014 con il seguente orario: da lunedì a venerdì 10-18; sabato 10-13.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*