ASSISI, PROGETTO “ADOTTIAMOLI”, SONO QUINDICI I “NUOVI FIGLI” DI SANT’ENEA

Progetto "Aiutiamoli"
Progetto "Aiutiamoli"
Progetto “Aiutiamoli”

di Andrea Sonaglia (UJ.com 3.0)

(assisioggi.it) ASSISI – Sant’Enea si conferma una realtà molto sensibile al tema delle adozioni a distanza. La locale pro loco, in collaborazione con l’Unpli del perugino e il Centro Pace di Assisi, domenica 24 novembre ha organizzato la quinta edizione di “Adottiamoli”, un evento a carattere aggregativo volto alla raccolta di fondi per il quotidiano sostentamento di alcuni bambini sparsi nell’aree più arrestate del mondo.

I proventi ottenuti dalla cena, che si è tenuta presso i locali della pro loco, saranno indirizzati a quindici bambini, suddivisi equamente nei territori dell’Eritrea (5), del Camerun (5) e della Colombia (5). “E’ uno spirito solidale quello che ci spinge da cinque anni a questa parte a dare vita a queste manifestazioni – ci tiene a precisare Antonio Pucci, Presidente dell’Unpli del perugino e consigliere della Pro Loco di Sant’Enea – convinti di poter dare un contributo importante a quei bambini che vivono in condizioni fortemente disagiate. Quella di adottare a distanza non è solo una prerogativa di Sant’Enea, ma anche di altre Pro Loco del territorio perugino, che ci sono vicine da diverso tempo.

Il nostro obiettivo è quello di proseguire questo percorso di solidarietà attraverso il coinvolgimento delle giovani generazioni”.  Parole di ringraziamento, all’indirizzo di chi ha organizzato la manifestazione, sono state espresse dal Vice Presidente del Centro Pace di Assisi, Luciano Giannelli. “Con questo territorio si è creato un bellissimo rapporto e una grande collaborazione. Sant’Enea adotta quindici bambini ogni anno e permette al nostro movimento di farsi conoscere.

I fondi raccolti arrivano direttamente ai bambini e sostanzialmente servono per migliorare la loro quotidianità, attraverso l’acquisto di vestiario, generi alimentari e cure sanitarie. Al di là degli aspetti economici, questi contributi di solidarietà servono soprattutto per far rimanere accesa in loro la fiammella della speranza, verso un futuro migliore”.

Il pomeriggio di festa ha visto coinvolto anche il paese. La “Sala Eneide” è stata teatro di una ricca mostra mercato di giocattoli, libri e fumetti, “Da bimbo a bimbo” e di un’interessante dimostrazione di karate tenuta dalla locale associazione A.S.D. Hagakure Perugia, guidata dal maestro Rossano Rubicondi. Uno spazio è stato riservato anche al Centro Pace di Assisi, con una mostra fotografica e con le testimonianze di due giovani volontari, Francesca e Gabriele.

Per l’occasione, come da tradizione, sono stati nominati tre nuovi “Cavalieri per la Pace”, Aldo Tifi, Gino Bartolini e Mario Mirabassi, insigniti direttamente dal Presidente del Centro Pace di Assisi Gianfranco Costa. Come simbolo e ricordo della quinta edizione è stata realizzata una targa “Piazza Cavalieri per la Pace” che verrà affissa proprio all’interno dell’area verde di Sant’Enea.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*