ASSISI, TEATRO LYRICK, “CUSTODIRE L’UMANITÀ, VERSO LE PERIFERIE ESISTENZIALI”

Teatro Lyrich
Teatro Lyrich

Teatro Lyrich

(assisioggi.it) ASSISI – La vocazione del «custodire» non riguarda soltanto i cristiani ma ha una «dimensione che precede» ogni convincimento laico o religioso ed «è semplicemente umana», riguarda ogni persona. Tutti siamo chiamati ad essere custodi del creato e a chinarci con amore materno e spirito paterno verso i più poveri e i più deboli, perché in loro si trova sempre il volto di Cristo.

La profonda crisi di senso dell’uomo moderno e la perdurante crisi economica della società occidentale non rappresentano, infatti, un evento passeggero ma stanno caratterizzando fortemente l’epoca storica in cui viviamo.

Il desiderio di una umanità riscattata ci porta, oggi, verso le periferie esistenziali del mondo moderno, verso quei luoghi dell’anima dove ogni persona sperimenta la gioia e la sofferenza del vivere, nella speranza che l’umano, di fronte all’ascesa quasi inarrestabile della tecnica, ritorni al centro della riflessione e della convivenza sociale.

L’evento richiede l’iscrizione. Si può scaricare il modulo di iscrizione dal nostro sito www.acliperuiga.it. Comunque, si può contattare via mail segreteria@custodireumanita.it per eventuali informazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − 5 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>