Festa del Piatto di Sant’Antonio Abate migliaia di persone ad Assisi

Nei secoli il "Piatto" ha avuto molte TRAVERsie e fu più volte sospeso

Festa del Piatto di Sant'Antonio Abate migliaia di persone ad Assisi

Festa del Piatto di Sant’Antonio Abate migliaia di persone ad Assisi ASSISI – Si rinnova l’annuale tradizione folcloristico-religiosa del “Piatto di Sant’Antonio” Abate, che richiama migliaia di persone del luogo e di altre città umbre, oltre che per la cospicua presenza di animali di tutte le specie domestiche, per la originalità della iniziativa che perpetua una secolare storia locale. Non si può stabilire con precisione la data di nascita del “Piatto“. Si sa però che già dal settecento se ne parla, in relazione alla confraternita di Sant’Antonio di Santa Maria degli Angeli ed ai suoi Priori, una delle più antiche ed attive.

Nei secoli il “Piatto” ha avuto molte vicissitudini e fu più volte sospeso: la Rivoluzione Francese, Napoleone Bonaparte e la stessa Unità d’Italia ne furono responsabili, ma la tradizione ha le sue rivincite, cosicché il “Piatto” è arrivato ai giorni nostri e si rinnova annualmente con tanto di processione e di celebrazioni solenni ed ogni anno il successo è tanto.

Si ripete, da qualche tempo, anche la consuetudine di far consumare il tradizionale e caratteristico “Piatto” agli studenti dell’Istituto Comprensivo Assisi 2, grazie alla sensibilità e disponibilità dei Priori Serventi. L’Amministrazione Comunale e la Scuola ricambiano questa sensibilità con una testimonianza di interesse affinché questa bella festa possa continuare e incrementarsi, per tener vive le migliori tradizioni locali, nella devozione a Sant’Antonio Abate.

Con questo intento e in questa direzione si colloca l’iniziativa che martedì 17 gennaio p.v. vedrà coinvolte le Scuole Infanzia M.L. Cimino”, “Infanzia G. Sorignani”, “Primaria Giovanni XXIII” e “Primaria F.A. Frondini”, di Santa Maria degli Angeli e di Tordandrea, per la consumazione del caratteristico “Piatto” presso la mensa della Scuola Primaria Giovanni XXIII”, alla presenza dei Priori Serventi 2017, dei Priorini, del Dirigente Scolastico Carlo Menichini, del Sindaco Stefania Proietti, dell’Assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative Claudia Maria Travicelli, degli Assessori Valter Stoppini, Veronica Cavallucci, Simone Pettirossi e Eugenio Guarducci, la Presidente del Consiglio Comunale Donatella Casciarri e le  autorità religiose e civili.

Alle scolaresche di che trattasi si uniranno per il pranzo del 2º turno, il plesso “Patrono d’Italia” (classi quarte) e il plesso di Scuola Secondaria di 1º grado “Alessi“. (Claudia Maria Travicelli)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*