Gli Amici della Montagna rinnovano tradizione focaraccio dell’Immacolata

alto nove metri, è stato acceso all’imbrunire nel piazzale antistante la Rocca Maggiore

Gli Amici della Montagna rinnovano tradizione focaraccio dell’Immacolata

Gli Amici della Montagna rinnovano tradizione focaraccio dell’Immacolata da Agnese Paparelli ASSISI – Un’usanza che si rinnova ogni anno quella del focaraccio dell’Immacolata, grazie all’assiduo impegno messo a disposizione, già dai mesi precedenti, da tutto il direttivo e dai soci volontari dell’associazione. Un evento che si tramanda da padre in figlio, da socio anziano a socio giovane per continuare a mantenere viva una tradizione secolare, migliorandola ogni anno con tante novità, come la nuova cassetta per la distribuzione del vin brulé e delle caldarroste, e rendendola sempre più un appuntamento immancabile nell’agenda degli assisani.

Il focaraccio, alto nove metri, è stato acceso all’imbrunire nel piazzale antistante la Rocca Maggiore dal presidente onorario dell’associazione Pierdomenico Zucchi, dal presidente Claudio Rossi e dal vicepresidente Francesco Speziali. Tutta la via che portava al piazzale è stata illuminata con le fiaccole che hanno reso l’ambientazione suggestiva e fiabesca.

Come ogni anno, l’evento ha riscosso molto successo testimoniato dalla presenza di numerose famiglie con bambini di tutte l’età e dal tesseramento, nel corso della serata, di nuovi soci.

L’associazione si augura che il focaraccio dell’Immacolata diventi sempre più cardine tra i festeggiamenti natalizi nella città di Assisi così che la tradizione possa perdurare e sia tramandata anche alle nuove generazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*