Finalmente si inaugura la statua di San Francesco, ecco come è realizzata [VIDEO]

15 QUINTALI DI PESO, TUTTA DI BRONZO, PER UN DIAMETRO DI 2 METRI E MEZZO E PER UN’ALTEZZA DI 3 E 20

Finalmente si inaugura la statua di San Francesco, ecco come è realizzata

Finalmente si inaugura la statua di San Francesco, ecco come è realizzata

SANT’EGIDIO DI PERUGIA – 15 quintali di peso, tutta di bronzo, per un diametro di 2 metri e mezzo e per un’altezza di 3 e 20. Questa è la statua di San Francesco, con sulle mani due tortorelle, che sarà inaugurata domani davanti l’ingresso dell’aeroporto internazionale dell’Umbria. L’opera realizzata, grazie a tanti sponsor e ai comuni di Assisi e Bastia Umbra, è, in realtà, già collocata sul suo basamento di cemento sulla rotatoria collocata sul territorio di Perugia. «La tecnica che ho utilizzatospiega l’artista petrignanese, Leonello Proiettiè detta della fusione a “cera persa”».

 Di fatto lo scultore, dapprima ha realizzato lo stampo in terra cotta e poi si è affidato a questa tecnica: “Millenaria la definisce lui“, ma pur sempre valida.

Domani, quindi, lunedì 26 giugno, alle 11, il taglio del nastro sulla rotatoria dell’Aeroporto Internazionale “San Francesco d’Assisi”.

La statua si staglia proprio lì, al centro della rotonda. Il Comune di Assisi, che ha organizzato l’evento, è stato il promotore della definitiva sistemazione della rotatoria, e ha garantito, in accordo con lo scultore, il completamento dei lavori entro l’inizio dell’estate. 

La Città Serafica ha preso in mano la situazione per far sì che i lavori giungessero al termine, riconoscendo il valore e l’importanza anche simbolica dell’opera. Operazione che acquisisce ancora più rilevanza specialmente in questi giorni, visto l’annuncio dato dal Presidente dell’Aeroporto Ernesto Cesaretti e dalla Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. Già a partire da luglio infatti saranno introdotte 14 nuove mete che collegheranno Perugia con varie località italiane oltre che con importanti capitali europee, e non, come Amsterdam e Casablanca.

Per l’occasione presenzieranno il Sindaco di Assisi Stefania Proietti, il Sindaco di Perugia Andrea Romizi, il Sindaco di Bastia Stefano Ansideri, il Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, Padre Enzo Fortunato, che darà la benedizione sull’opera, e il Presidente SASE Ernesto Cesaretti.

Dopo i saluti delle autorità lo scultore Leonello Proietti, di Petrignano d’Assisi, illustrerà l’opera. Sarà inoltre presente Gianpiero Bocci, Sottosegretario al Ministero dell’Interno. A seguire all’interno dell’Aeroporto verrà offerto un piccolo rinfresco.

L’Amministrazione Comunale e tutta la città di Assisi considerano l’aeroporto un canale fondamentale per incrementare il flusso in entrata nelle nostre località e favorire il collegamento diretto con i nostri luoghi d’interesse. Pur essendo in leggera ripresa il settore turistico ha bisogno di segnali forti (come ad esempio la mozione per portare l’alta velocità nella nostra regione approvata all’unanimità nell’ultimo Consiglio Comunale) e la cura ed il decoro del territorio rappresentano il biglietto da visita, la cartolina che Assisi e tutta la regione Umbria inviano nel mondo per attrarre un numero sempre maggiore di visitatori.

La Statua di San Francesco all’Aeroporto di Perugia, realizzata da Leonello Proietti


Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*