Il saio e la lince, il libro del giornalista, Mino Lorusso ad Assisi

sarà l’occasione per ripercorrere un viaggio tra le due anime rappresentative dell’Umbria, il sacro e il profano

Il saio e la lince, il libro del giornalista, Mino Lorusso ad Assisi

Il saio e la lince, il libro del giornalista, Mino Lorusso ad Assisi

Una lettura non convenzionale della storia dell’Umbria, tale da svelarne la dimensione spirituale e umana. Un libro per chi ama viaggiare nel tempo, alla ricerca del genius loci: quello spirito misterioso che alberga nel paesaggio e nelle pietre che ricamano i borghi.

Un’ Umbria come prodotto delle tante sovrapposizioni storiche e sociali che nel corso dei secoli l’hanno modellata, rendendola unica e straordinaria. Questo in sintesi il contenuto del libro “Il saio e la lince – Viaggio sentimentale nelle Umbrie dei miti” (Rusconi libri) di Mino Lorusso, giornalista Rai presso la sede regionale dell’Umbria.

Il volume, che sarà presentato domani,sabato 7 aprile 2018, alle ore 17.30, nella Sala degli Emblemi di Palazzo dei Priori, ad Assisi, alla presenza dell’autorevedrà gli interventi di Andrea Jengo, direttore sede Rai Umbria, Mario Morcellini, commissario Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, e Marco Tarquinio, direttore de L’Avvenire.

L’incontro, che sarà coordinato dalla giornalista Maria Mazzoli, sarà l’occasione per ripercorrere un viaggio tra le due anime rappresentative dell’Umbria, il sacro e il profano, alla ricerca di quei simboli contrapposti di una terra che è riuscita a stregare anche Freud.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*