Lorella Cuccarini al Lyrick con Rapunzel il Musical

Lorella Cuccarini al Lyrick con Rapunzel il Musical

Lorella Cuccarini al Lyrick con Rapunzel il Musical
Lo spettacolo andrà in scena il 17 e il 18 marzo a partire dalle 20,30

Graditissimo ritorno al musical per Lorella Cuccarini che in questa favola musicale – che riprende il tour, dopo l’incredibile successo al Teatro Brancaccio di Roma nella scorsa stagione – interpreta il ruolo di Madre Gothel: un ruolo decisamente inconsueto, quello della perfida matrigna, l’antagonista della storia, una donna dominata dalla vanità che si dedica alla stregoneria e allo studio delle erbe officinali per assicurarsi l’eterna giovinezza.

RAPUNZEL Il Musical è uno spettacolo emozionante con musiche rock melodiche originali, che farà sognare tutte le famiglie con effetti speciali – come la lunga chioma intrecciata di Rapunzel, lunga sei metri, che si illuminerà magicamente grazie ad un miriade di piccole magiche luci – per un imperdibile e coinvolgente appuntamento con il musical.
La magia dei capelli non si ferma qui, poiché consentiranno alla principessa di far salire e scendere dalla torre Madre Gothel, grazie alla loro lunghezza di ben otto metri, oppure le permetteranno di volare in teatro proprio sul pubblico.

Alla regia, dopo il grande successo avuto con il musical campione di incassi Peter Pan con le musiche di Bennato, Maurizio Colombi. Il cast è composto da 20 performer selezionati fra ballerini, acrobati, cantanti e attori e saranno due le attrici ad interpretare Rapunzel bambina e Rapunzel ragazza.
I personaggi divertiranno adulti e bambini in una storia che porta in scena l’eterna lotta tra il bene e il male e aiuta a riflettere sull’importanza delle cose semplici che la vita regala, in armonia con il mondo. Nasce così il confronto tra Rapunzel, l’eroina positiva alla ricerca della sua vera identità, e l’eroina negativa, Madre Gothel, presa solo da se stessa e dal desiderio nefasto dell’eterna giovinezza che la spingerà ad usare ogni mezzo pur di fermare lo scorrere ineluttabile del tempo. Sarà la caparbietà dei due giovani Phil e Rapunzel, mossi dalla forza dell’amore l’un per l’altra, a far maturare in lei la convinzione che non si può imprigionare la liberta degli altri se non condannandosi ad una vita affannosa che stanca e gela il cuore.

E così, per non essere esclusa dallo scorrere della vita, sarà lei stessa ad aiutare Rapunzel e a curare il suo innamorato. Intorno alle due eroine vivono un re e una regina colti nella loro umanità, un ladro scanzonato e superficiale che si innamora e diventa eroe, un capitano pasticcione al comando di guardie imbranate, briganti e furfanti facili da soggiogare, il popolo e la corte pronti a esultare o a condannare, i due fiori parlanti Rosa e Spina e la guardia reale Segugio.

 

Le scenografie imponenti e dal grande impatto visivo sono progettate da Alessandro Chiti e rappresentano una rilettura in chiave moderna dei luoghi e delle ambientazioni della favola classica; l’impianto scenico mostra oltre 15 quadri in continuo movimento grazie all’esperto lavoro di uno staff di tecnici.

Per la prima volta in assoluto, assisteremo a una sorta di double-fiction in teatro: i personaggi si trasformano da disegni animati in video a personaggi reali in carne ed ossa sul palco, come in un continuo scambio tra realtà e cartoons.

Lorella Cuccarini nel ruolo di Madre Gothel
liberamente tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm

con Alessandra Ferrari nel ruolo di Rapunzel e Giulio Maria Corso nel ruolo di Phil
musiche originali Davide Magnabosco, Paolo Barillari, Alex Procacci
liriche Giulio Nannini
direttore di produzione Carlo Buttò
coreografie Rita Pivano
scene Alessandro Chiti
costumi Francesca Grossi
disegno luci Alessandro Velletrani
disegno suono Maurizio Capitini
direzione musicale e arrangiamenti Davide Magnabosco
effetti speciali Erix Logan
regia Maurizio Colombi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*