Quattro paesaggi italiani, i Cantori di Assisi rappresentano l’Umbria [FOTO]

Davanti alla basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila e a Foligno

Quattro paesaggi italiani, i Cantori di Assisi rappresentano l’Umbria 
Cantori di Assisi

zQuattro paesaggi italiani, i Cantori di Assisi rappresentano l’Umbria

Da Agnese Paparelli
L’AQUILA – È dedicato alle vittime dei terremoti del 1997-2017 di Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio il concerto sinfonico-corale “Quattro paesaggi italiani” che si è svolto con un doppio appuntamento il 26 agosto davanti alla basilica di S. Maria di Collemaggio all’Aquila e il 29 agosto all’auditorium San Domenico di Foligno.

I tre cori presenti, tra cui il coro dell’Accademia di Pescara, il coro polifonico Città di Tolentino e, non potevano mancare, i Cantori di Assisi, hanno eseguito la Messa di Gloria per soli e coro a quattro voci di Giacomo Puccini accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese e diretti da Ulrich Windfuhr.

Davanti alla basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila

Ad apertura della serata si sono susseguite quattro opere commissionate a compositori italiani provenienti dalle regioni terremotate che hanno riportato in musica i paesaggi e le melodie popolari della propria terra.

Gli organizzatori, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e gli Amici della Musica di Foligno, che ne hanno curato insieme la direzione artistica e la realizzazione, si sono immaginati una sorta di “solidale abbraccio tra le quattro regioni accomunate dagli eventi sismici e unite da un comune destino: vivere una magnifica terra ma percorsa da imprevedibili terremoti.”

Il progetto è stato supportato anche dal Comune di Foligno, dal Comune dell’Aquila e Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno.

L’evento ha segnato l’apertura delle iniziative previste per il ventennale del sisma del 1997 e sarà ripetuto ad Amatrice ed Arquata del Tronto con date da destinarsi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*