Con il Cuore

Questione dell’Ospitalero, Pettirossi, lavoriamo per Assisi più accogliente

Stiamo già affrontando le problematiche no alle strumentalizzazioni

Questione dell’Ospitalero, Pettirossi, lavoriamo per Assisi più accogliente

L’Amministrazione comunale interviene sull’Ospitale sito presso il Cimitero di Assisi manifestando stupore per la nota dei consiglieri Lunghi e Bocchini, che, come passati amministratori, dovrebbero sapere benissimo che la esistente Convenzione con il Comune ha purtroppo molte lacune e punti che devono essere precisati e approfonditi. Così com’è attualmente, infatti, non permette la possibilità di ospitare dei pellegrini.

“La convenzione sottoscritta al tempo dalla amministrazione Ricci presenta leggerezze ed errori, che oggi  si devono necessariamente affrontare.” Afferma il vicesindaco Stoppini con delega al Patrimonio .

“Dal rispetto pieno delle normative, alla corretta gestione delle manutenzioni, alla registrazione degli ospiti ai fini dell’ordine pubblico e della sicurezza degli stessi e della città, sito sensibile e presidiato, troppe erano le carenze della convenzione per poter lasciare la situazione tal quale.

” Stoppini  ha aggiunto poi che “il problema principale è la mancata comunicazione degli estremi di coloro che pernottano presso la struttura. In un periodo come questo, in cui la sicurezza è minacciata dal terrorismo internazionale, non possiamo permetterci di ignorare chi transita nella struttura, che è di proprietà del Comune. Le soluzioni ci sono e stiamo discutendone. Siamo convinti che verrà trovata a breve una modalità per garantire l’ospitalità ai pellegrini, nel pieno rispetto delle norme.”

L’Assessore Pettirossi, neo Presidente della Federazione europea “Saint James Way”, sottolinea infine:
“Siamo orgogliosi di questa Presidenza che per la prima volta va all’Italia. Vogliamo valorizzare sempre di più il ruolo culturale dei cammini e rilanciare a pieno il gemellaggio con Santiago de Compostella. Già in occasione dell’Assemblea del 29 maggio abbiamo iniziato a parlarne con i rappresentanti della Giunta regionale della Galizia.

Ci siamo anche attivati per affrontare e risolvere in modo pragmatico e propositivo il problema emerso riguardo all’Ospitalero. Abbiamo già contattato il Prof. Caucci, con cui abbiamo avuto uno scambio sereno e costruttivo. Ovviamente vanno trovate risposte adeguate insieme alle forze di polizia, che rispettino tutte le normative.

Per inviare una comunicazione al Commissariato, comunque, oggi basta una connessione internet e uno scanner, perciò siamo sicuri che, con un dialogo costruttivo, senza strumentalizzazioni da parte di nessuno, sarà facile individuare soluzioni ragionevoli e nel pieno rispetto delle regole.

L’obiettivo ovviamente è far diventare la nostra città sempre più accogliente e vogliamo certamente valorizzare la presenza dei pellegrini nel nostro territorio, garantendogli luoghi adeguati che rispettino tutte le prescrizioni e le normative esistenti.”

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*