Tavolo Assist Cultura, aperta ufficialmente la Call per candidarsi

Noi abbiamo bisogno di persone capaci di fare Assist

Fratelli d'Italia Assisi, Sindaco accentratore e cogito interruptus dell'assessore

Tavolo Assist Cultura, aperta ufficialmente la Call per candidarsi ASSISI – Dopo la definizione dei 12 componenti del Tavolo Assist Turismo, avvenuta a seguito di due recenti incontri che hanno avuto per tema i #danniindiretti provocati dal recente sisma, si aprono oggi le richieste di candidatura per poter far parte del Tavolo Assist Cultura. Chi opera singolarmente o in rappresentanza di Associazioni Culturali e altri soggetti presenti nel territorio di Assisi e vuole rendersi partecipe alla costruzione delle politiche culturali della Città può proporre la propria candidatura inviando una email entro il 30 Novembre pv. a cultura@comune.assisi.pg.it
Questi due organismi di ascolto – dichiara Eugenio Guarducci Assessore alla Cultura e Turismo della Città di Assisi – sono stati voluti per accompagnare al meglio le scelte strategiche che dovremo fare nei prossimi anni in due settori fondamentali per lo sviluppo della Città di Assisi. Qualsiasi attaccante  per fare goal ha bisogno di qualcuno che gli faccia un buon passaggio. Noi abbiamo bisogno di persone capaci di fare Assist. ”

Questo sarà lo spirito con il quale lavoreranno i due tavoli “informali” composti da un numero massimo di 12 persone in rappresentanza delle varie sfumature che caratterizzano il tessuto economico sociale e culturale della Città. I Tavoli Assist Cultura e Turismo si riuniranno almeno una volta al mese. Oggi alle ore 18 si riunirà per la prima volta il Tavolo Assist Turismo con il compito di delineare le prime progettualità volte a dare nuovi impulsi all’attrattività del nostro territorio.

Il logo Assist – prosegue Guarducci – nasce da un esercizio grafico che fa capo al gioco di parole Assisi/Assist che riteniamo poter essere utilizzabile anche in altri contesti e che l’Assessorato alla Cultura e Turismo mette a disposizione degli altri settori e temi portanti per poter implementare questa sorta di brain storming continuativo con i protagonismi più attivi della Città

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*