ASSISI, “EMOZIONI ISTANTANEE”, TORNA IL TEATRO DEGLI INSTABILI

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI
PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI
PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI

La Stagione 2013/14 del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi, prezioso luogo di spettacolo e relazione portato avanti con passione e coraggio dalla Direzione Artistica della famiglia Angeletti da 11 anni, ha come sottotitolo “Emozioni Istantanee”. Come per una fotografia infatti, il tempo del Teatro è un presente assoluto dove è necessario che la rappresentazione sia in azione in quel preciso luogo e momento (hic et nunc); e in un mondo dominato dalle più avanzate risorse tecnologiche che rendono tutto infinitamente riproducibile, il Teatro ci mostra ancora il fascino dell’autenticità, in quanto comunione del pubblico con uno spettacolo vivente.

Teatro degli instabili Programma della Stagione 2013-14

E specialmente questo avviene al Piccolo Teatro degli Instabili, dove il rapporto tra Attori e Spettatori è più che mai immediato e ravvicinato: uno spazio in cui l’esperienza teatrale si rivela sempre indimenticabile. La Stagione Teatrale di quest’anno è ricca di novità. A partire dalla prima importante co-produzione di uno spettacolo: “Mom’s the word”, che andrà in scena in prima assoluta il 7 e 8 febbraio 2014. Questa opportunità nasce dalla preziosa collaborazione con “L’Albero Teatro Canzone” di Roma, l’attrice Corinna Lo Castro, il regista Ferdinando Ceriani e le altre tre meravigliose attrici, reduci dal successo ottenuto nella passata Stagione con “Tacchi misti”.

 

Ma cominciamo dalla imperdibile serata d’apertura, il 14 Novembre alle 21:30 con il concerto di Danilo Rea “Lirico, Piano solo”, progetto in cui il poliedrico pianista fonde brani tradizionali classici con quelli della tradizione jazz, ispirandosi a Verdi, Puccini, Gershwin, Schumann, Bernstein, Bizet e Mascagni. In “Lirico”, Rea compie esplorazioni armoniche all’interno di temi famosi di romanze e opere liriche. Con moltissimo gusto e tanta sapienza interpretativa Rea si pone, ancora una volta, nell’alveo dei migliori pianisti internazionali, confermando le sue naturali doti di musicista capace di provarsi nelle più disparate esperienze e performance. Paolo Triestino e Nicola Pistoia, coppia collaudatissima sul palco e amici inseparabili nella vita, sono i registi e gli interpreti, insieme a Elisabetta De Vito, di “Trote”, commedia scritta appositamente per loro da Edoardo Erba, in scena il 5 Dicembre.

 

Lo spettacolo racconta l’incontro di due persone, Maurizio e Luigi, con storie ed esperienze diverse, costretti all’improvviso a mettere tutto in discussione. E’ una storia divertente e poetica ambientata in una Roma che si percepisce solo sullo sfondo e nel linguaggio dei tre protagonisti, che non manca di momenti esilaranti ma alla fine avvince e commuove. Ad aprire il 2014 del Piccolo Teatro degli Instabili, il 9 gennaio, sarà “Jucature”. In un vecchio appartamento, intorno a un tavolo, un barbiere, un becchino, un attore e un professore di matematica, giocano a carte. Quattro uomini che si incontrano per mettere in gioco il capitale che hanno a disposizione: la solitudine, l’ironia, l’incapacità di capire.

 

Sono i protagonisti del nuovo testo del drammaturgo catalano Pau Mirò: “Els Jugadors”, ovvero “Giocatori”, che nel riadattamento napoletano a cura di Enrico Ianniello si trasforma in “Jucatùre”, spettacolo acclamatissimo interpretato da Renato Carpentieri, Enrico Ianniello, Tony Laudadio e Giovanni Ludeno. Se ci spostiamo nel mondo della musica, ecco un’artista che scandisce il proprio cammino con il ritmo dell’amore per la propria terra: il 23 Gennaio torna ad Assisi Enzo Avitabile con “Napoletana”, un progetto artistico che nasce da una grande volontà di recupero dell’antico lirismo napoletano, di quella parte poetica più pura che da sempre si è difesa dal pericolo di essere impolverata e sbiadita dalla pericolosa e stereotipata cartolina folklorica che da sempre si cerca di portare nel mondo: una Napoli fatta prevalentemente dall’apparire e poco dall’essere. Enzo Avitabile, compositore e polistrumentista ha iniziato a collaborare con artisti pop e rock di tutto il mondo, da James Brown a Tina Turner e tanti altri. Attesissimo appuntamento il 7 e 8 Febbraio in prima assoluta, è quello con il primo spettacolo co-prodotto dal Piccolo Teatro degli Instabili e “L’Albero Teatro Canzone”: “Mom’s the word”, una esilarante commedia pluripremiata negli Stati Uniti e in Canada, scritta da sei mamme/attrici. Uno sguardo incredibilmente divertente e profondamente toccante, intimo, graffiante, licenzioso, sull’essere genitori oggi, con le scatenate attrici Carla Ferraro, Corinna Lo Castro, Valentina Martino Ghiglia e Silvia Siravo per la regia di Ferdinando Ceriani.

 

Il 26 Febbraio andrà inoltre in scena “Midsummer” di Davi Greig (uno dei più quotati drammaturghi della scena contemporanea), una commedia con canzoni interpretata da Manuela Mandracchia e Christian Di Domenico per la regia di Gianpiero Borgia. “Midsummer” parla a un’intera generazione, quella degli eternamente adolescenti trentacinquenni: uno spettacolo divertente, tenero e profondo. Nel ruolo di Helena, la pluripremiata Manuela Mandracchia, attrice che ha a lungo lavorato in teatro con Luca Ronconi e Massimo Castri. Ad interpretare Bob sarà l’intenso ed eclettico Christian Di Domenico, attore che ha lavorato, tra gli altri, con Elio De Capitani e Gabriele Vacis. Gran finale il 19 Marzo agli Instabili con il protagonista dell’ultimo appuntamento della Stagione: Antonio Rezza in “Pitecus”, spettacolo che analizza il rapporto tra l’uomo e le sue perversioni attraverso un microcosmo disordinato popolato da tanti personaggi: Gidio, Fiorenzo, il videodittatore, il professor Stella, Saverio, Mirella, Roscio, ecc, che fanno capolino dalle fessure e dai buchi dei vasi di stoffa variopinti di Flavia Mastrella. Rezza, l’artista probabilmente più poliedrico, imprevedibile e creativo della scena teatrale italiana, sempre in collaborazione con Flavia Mastrella, vanta numerosi spettacoli teatrali, una lunga serie di cortometraggi, un lungometraggio che ha partecipato alla mostra internazionale di Venezia, mostre fotografiche, trasmissioni radiofoniche e romanzi, opere perlopiù premiate da una lista entusiasmante di riconoscimenti.

 

Programma molto ricco come sempre anche per quanto riguarda le altre attività proposte dal Piccolo Teatro degli Instabili, come l’attivazione di un nuovo Corso di Recitazione tenuto da Corinna Lo Castro con la collaborazione di Andrea Cagliesi, grazie alla grandissima partecipazione di tanti allievi. Infine da quest’anno, oltre alla vantaggiose formule di Abbonamento, tutti gli Under 30 e i partecipanti ai Corsi, potranno accedere alla Riduzione del 40% sul prezzo del biglietto degli spettacoli della Stagione. ABBONAMENTI 2013/14 Abbonamento a 7 Spettacoli (con posto fisso riservato): Euro 140,00 (anziché Euro 175,00) Abbonamento a 5 Spettacoli (con posto fisso riservato): Euro 100,00 (anziché Euro 125,00)

[slideshow_deploy id=’3593′]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*