Rapunzel al Teatro Lyrck, Lorella Cuccarini è Madre Gothel

E per la prima volta in assoluto, una sorta di double-fiction in teatro: i personaggi si trasformano da disegni animati in video ai personaggi reali su palco in un continuo scambio tra realtà e cartoons.

Rapunzel al Teatro Lyrck, Lorella Cuccarini è Madre Gothel
Roma, Teatro Bravaccio Dicembre 2014 RAPUNZEL il Musical LORELLA CUCCARINI e' Madrel Gothel con ALESSANDRA FERRARI Rapunzel GIULIO CORSO Phil regia MAURIZIO COLOMBI ©Musacchio & Ianniello

Rapunzel al Teatro Lyrck, Lorella Cuccarini è Madre Gothel

Un’idea italiana di grande successo! Dopo il trionfo della scorsa stagione (60.000 spettatori solo a Roma) LORELLA CUCCARINI arriva al Teatro Lyrick vestendo i panni di Madre Gothel nel Musical Rapunzel, il Family Show dei Record.

In questa favola musicale così apprezzata da tutta la famiglia, e mai realizzata prima in teatro, Lorella Cuccarini è la cattiva, comica e affascinante matrigna.

Lo spettacolo in una sola stagione è già un classico dei musical e per tutti gli appassionati di questo genere. Si prospetta una tourné estera nel 2017, ulteriore motivo di orgoglio per il Teatro Brancaccio.

Un altro successo che colleziona Maurizio Colombi, il regista alfiere in Italia dei family show. La riuscita di questo spettacolo è dovuta alle idee inserite nella ri-scrittura della celebre fiaba e alle musiche tutte nuove, italiane e coinvolgenti come la Rapunzel Dance, romantiche come “Dove Sarai” o emozionanti come “Una suite a 5 stelle”. La ditta musicale è composta da: Alessandro Procacci, Davide Magnabosco e Paolo Barillari.

La scelta azzeccata del cast ha avuto la sua importanza soprattutto nei ruoli principali, oltre a Lorella, il ruolo di Rapunzel  e di Phil interpretati da Alessandra Ferrari e Giulio Corso. Nella storia ci sono personaggi assolutamente inediti, come i due fiori parlanti, “Rosa e Spina” interpreatati da Alessandra Ruina e Martina Gabrielli, le sole amiche con cui Rapunzel può confidarsi quando è rinchiusa nella torre; oppure la guardia reale “Segugio”, (Mattia Inverni) che parla in Grammelot e aiuterà il ladro Phil a liberare Rapunzel dalla tirannia di Madre Gothel; e lo specchio “Spiegel”, che riflette la coscienza di Rapunzel e dà voce ai suoi desideri e pensieri più intimi, quelli che per paura non riesce ad esternare a Gothel. Una storia che aiuta a riflettere sull’importanza delle cose semplici che la vita regala.

La grande novità di questa stagione teatrale è la selezione dell’attrice che interpreterà il ruolo di Rapunzel bambina, scelta attraverso delle vere e proprie audizioni che si terranno in ogni città in cui lo spettacolo andrà in scena.

Quest’anno le lanterne voleranno sul pubblico di oltre 20 grandi teatri in tutta Italia.

Il cast oramai conosciuto dai fans del musical, è composto da 18 performer fra ballerini, acrobati, cantanti e attori.

Le scenografie imponenti e dal grande impatto visivo sono progettate da Alessandro Chiti e rappresentano una rilettura in chiave moderna dei luoghi e delle ambientazioni della favola classica. L’impianto scenico mostra oltre 15 quadri in continuo movimento grazie al lavoro di uno staff esperto di tecnici.

E per la prima volta in assoluto, una sorta di double-fiction in teatro: i personaggi si trasformano da disegni animati in video ai personaggi reali su palco in un continuo scambio tra realtà e cartoons.

Rapunzel

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*