Assisi, Alex Trabalza si dimette dallo Sconforto Generale e inizia sciopero fame

«Ci sono un milione di cose che non vanno e smetterò lo sciopero della fame fino a quando non porteranno in consiglio comunale un argomento serio, finirò in ospedale...»

Assisi, Alex Trabalza si dimette dello Sconforto Generale e inizia lo sciopero della fame

Assisi, Alex Trabalza si dimette dallo Sconforto Generale e inizia sciopero fame

ASSISI – «Quando in consiglio comunale porteranno problemi seri ricomincerò a mangiare! Vogliono le prime pagine… li accontento! Condividete, aiutatemi a far girare…Meglio morire di fame che passare da tonti!» E’ quanto scrive su Facebook Alex Trabalza fondatore del Movimento dello Sconforto Generale comunicando che da oggi non ne fa più parte ed inizia lo sciopero della fame. C’è qualcosa che non va, anzi tante cose non vanno e questo il fondatore del Sconforto lo spiega in un video. Parla dell’amministrazione, del sindaco e di tante altre cose…dice nel video: «Ci sono un milione di cose che non vanno e smetterò lo sciopero della fame quando porteranno in consiglio comunale un argomento serio, finirò in ospedale, sono 20 chili…»

E poi ancora scrive in un altro post: «Finalmente dopo tanti anni ho capito di essere un debole. Volevo cambiare il mondo e invece ora non riesco più nemmeno a cambiarmi una maglietta. Ho dato tutto quello che avevo ed ora sono vuoto come il mio frigorifero che nemmeno si illumina più. Sono solo l’omino attappa buchi, che non offre nulla di sicuro, nessun nido stabile ma solo un’infinità di casini uno dietro l’altro! Ora continuerò a vivere la mia depressione come ho sempre fatto. Solo nella mia casa da 20 mq in attesa che tutto finisca il prima possibile. Come sempre se volete prendermi per il culo, donne sono qui bene abituato e per i maschietti da oggi ricomincio a tonfare senza pietà come ho sempre fatto!  Non mi merito altro, non sono che questo in realtà un povero nulla! Continuate a seguire il movimento dello sconforto sono ragazzi in gamba e continueranno a combattere!»

Ed arriva subito la solidarietà da parte degli amici: «Alex ma che fai tanto tutta l’Italia ed il mondo è pieno di spazzatura qua e là e tutto il Mondo è inquinato da fabbriche Guerre ETC….. Nessuno si salva e tutti respiriamo merda e x questo che tutti ci ammaliamo di tumori cosi via….. Tanto se fai lo sciopero della fame, a loro non gli interessa niente se ne fregano gli dai questa soddisfazione di non mangiare e poi stai male!!!! scusami tanto…… Tutta quella fatica che hai fatto con i tuoi colleghi di ripulire non è servito a niente, i comuni se ne fregano pensano solo a far star bene ed aiutare solo gli immigrati con i soldi nostri e farsi belli ad intoppare le buche nelle strade….. in questa Italia fallita dai politici senza più nessuno che ti aiuta, non serve a niente fare lo sciopero della fame x dargliela vinta a loro….. Ciao Alex tieniti in forma e vai avanti x la tua strada…»

  • No Alex , core mio, meglio fare quello che fai e cercare di cambiare il futuro, che morire di fame!!!
  • Ti ammiro, però non mettere in pericolo la tua salute….
  • Alex, tu combatti tanto per tutti, cerchi di aiutare e ti metti in prima linea, e per questo coraggio e forza ti ammiro, ma lo sciopero della fame… secondo me sbagli, se lo faceste in tanti metti 50/100 persone fareste notizia e in quel caso servirebbe a qualche cosa, ma tu da solo… staresti male e rischieresti la vita da solo invano…
  • Sei una persona straordinaria!!!! Io spero che questo sciopero della fame servi VERAMENTE a qualcosa….se tutti fossero come te il mondo sarebbe migliore!!!!! NON MOLLARE ALEX! !!!!!!

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*