Approvato rendiconto di bilancio, si chiude con saldo positivo

Il rendiconto si chiude con un saldo della gestione di competenza positivo pari ad € 1.240.194,73 derivante dai risparmi sulle spese correnti

Approvato rendiconto di bilancio, si chiude con saldo positivo

Approvato rendiconto di bilancio, si chiude con saldo positivo

Nella riunione di Giunta del 7 aprile è stato approvato il rendiconto della gestione 2015 secondo il D.Lgs.267/2000 e ai fini conoscitivi secondo gli schemi del D.Lgs.118/2011 ed i nuovi principi contabili, da tale documento emerge che anche il bilancio 2015 è un bilancio sano ed evidenzia diversi saldi positivi.

Il rendiconto si chiude infatti con un saldo della gestione di competenza positivo pari ad € 1.240.194,73 derivante dai risparmi sulle spese correnti (spese del personale, spese delle utenze
comunali, e delle prestazioni dei servizi).

I dati di gestione non presentano parametri di deficitario, anzi dimostrano l’efficacia dell’azione svolta dall’Amministrazione, in quanto il risultato che scaturisce da tale Rendiconto in seguito al riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi effettuato con Deliberazione di Giunta Comunale n.51 del 17/03/2016, sulla base dei nuovi principi contabili, è di € 5.877.827,57.

L’avanzo di amministrazione 2015 è stato accantonato per 3.000.000 € al Fondo Crediti di dubbia esigibilità al fine di cautelare l’Ente per l’eventuale futura dubbia riscossione di quelle entrate presenti in bilancio e non ancora riscosse fino al 31.12.2015 rappresentate dai cosiddetti residui attivi. Pertanto questo costituirà un paracadute per l’ente nel caso in cui tali entrate non potranno venire nelle disponibilità dell’Ente.

Inoltre l’avanzo dimostra come il Comune di Assisi, pur avendo deliberato a giugno 2015 il recupero del maggior disavanzo in seguito al primo accantonamento al Fondo Crediti di dubbia esigibilità in 30 anni per una quota annuale di 34.000 €, nel 2015 il rendiconto si è chiuso recuperando ben 342.000 €, cioè 10 volte di più. Questo sta a significare che il recupero del debito avverrà presumibilmente in tempi più rapidi e comunque inferiori ai 30 anni deliberati e previsti dalla Normativa Vigente.

Approvato rendiconto

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*