Cortile di Francesco, Assisi prima destinazione Digital felix in Europa

Tra i tanti appuntamenti ci saranno dei workshop innovativi rivolti esclusivamente agli operatori turistici

Cortile di Francesco

Cortile di Francesco, Assisi prima destinazione Digital felix in Europa

ASSISI – In occasione della giornata inaugurale della terza edizione de Il Cortile di Francesco Alessio Carciofi, relatore del primo incontro svoltosi questa mattina presso il Sacro Convento di Assisi, ha anticipato un ambizioso progetto al quale sta da tempo lavorando con l’Amministrazione Comunale di Assisi e che farà parte delle proposte inserite nel Piano di Marketing Turistico Culturale  2018 che la Giunta si impegna ad approvare entro il prossimo 31 Ottobre dopo un passaggio partecipativo con le Associazioni di Categoria e con i Tavoli Assist Cultura e Turismo.

L’obiettivo è quello di fare di Assisi la prima destinazione Digital Felix in Europa attraverso un appuntamento calendarizzato nel mese di Giugno con workshop e seminari rivolti ad esperti ma soprattutto con un grande coinvolgimento del pubblico.

Tutti desideriamo – ha dichiarato Alessio Carciofi – essere performanti sia nella vita sia nel lavoro. Eppure nel mondo stressato di oggi, in una cultura 24/7 ci sentiamo privi di energia, motivazione e attenzione. Basti pensare che trascorriamo in media un giorno a settimana online, veniamo interrotti ogni 180 secondi, l’80% legge le email dopo le 23:00. Cosa ci sta sfuggendo di mano? Quale è il prezzo da pagare in questa era digitale dove siamo tutti connessi e sconnessi al tempo stesso? 

Il nuovo lusso sarà accedere al silenzio per comprendere al meglio chi siamo veramente ma soprattutto cosa desideriamo veramente. Chi saprà accedere al desiderio intimo potrà governare se stesso. Del resto, ogni epoca deve “attualizzare” il concetto di spiritualità. “

Non abbiamo compreso fino in fondo che dietro al medium digital – che sta agendo in maniera silenziosa- sta modificando in modo incisivo il nostro comportamento, la nostra sensibilità, il nostro modo di vivere insieme e il lavoro.

Possiamo dire che il digitale ha ridotto le distanze ma al contempo ha allontanato l’uomo dalla sua anima. E’ per questo che Assisi Digital Felix (21/24 Giugno 2018) sarà il primo (festival/week end/kermesse) mai realizzato prima con lo scopo di dialogare su temi importanti come l’evoluzione dell’uomo all’interno della rivoluzione digitale. 

Quale migliore città – continua Alessio Carciofi, esperto di Digital Life Balance – come Assisi per ritrovare il medium più importante per lo spirito: il silenzio”. Lo stesso Carciofi riporta le parole del filosofo Byung-Chul Han: ” lo sciame digitale non è una folla, poiché non possiede un’anima, uno spirito. L’anima raduna e unisce, lo sciame digitale è composto da individui isolati“. 

Ecco perché Assisi, città del dialogo, ha l’obiettivo di “fermarsi” nei giorni della kermesse per aprire una conversazione con i maggiori esperti internazionali del fenomeno Digital Detox, in modo che si possa intraprendere un manifesto su come vivere in equilibro il digitale evitando di allontanarsi dall’anima.

La novità – dichiara Eugenio Guarducci Assessore alla Cultura e Turismo della Città di Assisi – è che Assisi sarà la prima città in Europa dove si potranno vivere week-end in pieno stile digital detox rivolti alle persone che desiderano una vacanza dell’anima. Sarà dato ampio spazio all’arte, pittura e temi come, digital detox/ work-life balance/ energy management /alimentazione/ meditazione/ benessere del sonno, silenzio e soprattutto il tema principale sarà: come gestire le distrazioni digitali che ci allontano dal focusAssisi Digital Felix potrà cosi aprire la stagione estiva dei nostri grandi eventi – e non solo – che saranno compresi in quel grande ed articolato contenitore di Assisi Estate 2018”.

Tra i tanti appuntamenti ci saranno dei workshop innovativi rivolti esclusivamente agli operatori turistici in modo che possano proporre un prodotto wellness incentrato su spirito, cuore e mente, ma soprattutto al passo con il mercato internazionale. Lo stesso Carciofi conferma che nel 2015 il comparto Wellness ha avuto una ricaduta mondale di 3.7 trilioni di dollari e il mercato è destinato a salite nei prossimi 5 anni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*