Primi d'Italia

Assisi, la Diocesi ospita le reliquie dei Santi Luigi e Zelia Martin

Un ricco programma tra Assisi e Bastia per accogliere i genitori di Santa Teresina del Bambin Gesù

Ruba le elemosine ad Assisi, il parroco lo insegue e lo fa arrestare

Assisi, la Diocesi ospita le reliquie dei Santi Luigi e Zelia Martin

ASSISI – Le reliquie dei corpi dei santi Luigi e Zelia Martin, genitori di Santa Teresina del Bambin Gesù (o Santa Teresina di Lisieux), per la prima volta in Italia dopo la loro canonizzazione, giungeranno nella diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino martedì 25 aprile. I genitori di Santa Teresina, pellegrina in Assisi prima di entrare in monastero, sono stati recentemente proclamati santi da Papa Francesco. L’urna, che contiene parti dei resti mortali degli sposi canonizzati nel 2015, verrà ospitata in varie chiese diocesane rimanendovi fino a domenica 30 aprile. La città serafica già nel 2000, anno del grande Giubileo, accolse le spoglie mortali della figlia di questi due grandi Santi che peraltro sono la prima coppia in cui entrambi i coniugi sono santi.

Come da programma la peregrinatio, che offre intensi momenti di preghiera, di catechesi e di adorazione, permetterà di far conoscere la grandezza dei Santi Martin, condividerne e promuoverne la loro spiritualità familiare. Dopo l’arrivo nel pomeriggio del 25 presso la chiesa di San Marco a Bastia Umbra, mercoledì 26 aprile le reliquie raggiungeranno alle ore 9 la chiesa di San Michele sempre a Bastia.

Dopo l’accoglienza seguiranno momenti di preghiera e l’ora media. Nel pomeriggio dalle ore 16 sono previsti il rosario, l’adorazione eucaristica animata, e i vespri mentre alle ore 19 la santa messa sarà celebrata da don Silvio Longobardi. Alle ore 21 ci sarà un incontro con genitori e catechisti. Giovedì 27 aprile le reliquie arriveranno alla Chiesa Nuova di Assisi dove, alle ore 9 dopo l’accoglienza, seguiranno i saluti del vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino, del sindaco di Assisi, Stefania Proietti e del guardiano del convento padre Francesco De Lazzari. Dopo l’incontro con i bambini della scuola primaria S. Antonio, ci saranno il rosario e alle ore 11 la santa messa.

Nel pomeriggio dalle ore 15 sono previsti l’incontro con le confraternite e poi con i consacrati, i vespri e l’adorazione eucaristica. Venerdì 28 aprile sempre nella Chiesa Nuova alle ore 7,30 verrà celebrata la santa messa e alle ore 9 l’urna verrà portata in processione al Santuario della Spogliazione (chiesa di Santa Maria Maggiore) dove ad accoglierla ci saranno altre classi della scuola primaria S. Antonio.

Alle ore 10,30 seguiranno l’incontro con gli operatori e gli ospiti dei centri Caritas, alle ore 12 l’Angelus presieduto da monsignor Sorrentino. Nel pomeriggio alle ore 15 è previsto un momento di preghiera con i commercianti e gli operatori turistici; seguiranno alle ore 16,30 il rosario, i vespri, l’incontro con i ragazzi e genitori dell’oratorio, catechismo e cresima e alle ore 21 la veglia di preghiera con le famiglie e le coppie di fidanzati. Sabato 29 aprile alle ore 7,30 lodi mattutine, alle ore 17 vespri e adorazione eucaristica e alle ore 18,30 la santa messa sarà celebrata dal vescovo monsignor Domenico Sorrentino. Domenica 30 aprile la partenza dell’urna è prevista dopo le lodi che verranno celebrate alle ore 7.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*