Assisi, piano straordinario di controllo del territorio, 33 posti di controllo, persone denunciate

Significativi i risultati ottenuti fino ad ora

Assisi, piano straordinario di controllo del territorio, 33 posti di controllo, persone denunciate  ASSISI – Prosegue l’attività di controllo del territorio per la prevenzione e il contrasto della microcriminalità, disposta dal Questore Francesco Messina e attuata dai poliziotti del Commissariato P.S. Assisi, diretto dal Vice Questore Aggiunto della P.d.S. Francesca D. DI LUCA nell’ambito di un piano straordinario che prevede un’intensificazione delle attività di monitoraggio specie nelle aree maggiormente colpite da tali fenomeni, le frazioni del Comune di Assisi, molte delle quali dislocate in montagna e in zone isolate.

Per tali motivi, già da alcune settimane, è operativo il nuovo dispositivo che prevede l’impiego di pattuglie della Squadra Volante che h24 perlustrano, secondo un piano di ripartizione per aree, le zone limitrofe di Assisi.

Unitamente gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche sono stati potenziati anche i controlli agli esercizi pubblici, alle sale giochi e nelle aree verdi della città. Nel fine settimana il servizio viene potenziato grazie anche alla collaborazione della locale Polizia Municipale di Assisi. Nelle ore serali infatti vengono attuati dei servizi congiunti che permettono di assicurare una presenza capillare e visibile delle Forze dell’Ordine nelle zone limitrofe secondo un criterio di rotazione delle aree da pattugliare.

Significativi i risultati ottenuti fino ad ora. In una sola settimana sono stati effettuati 33 posti di controllo, identificate circa 347 persone e fermati più di 250 veicoli, a seguito dei quali è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza alcolica per tre automobilisti, due italiani e un romeno, ai quali è stata ritirata la patente.

Controllati infine gli avventori, molti dei quali pregiudicati, di 5 esercizi pubblici tra bar, ristoranti e sale giochi dell’assisano. Infine, sono stati fermati, mentre si trovavano insieme ad altri tre giovani italiani seduti su una panchina di un giardinetto pubblico, due 26enni di nazionalità albanese trovati in possesso di circa 3 grammi di marjuana e per questo segnalati alla locale prefettura in qualità di assuntori abituali di sostanza stupefacente. I servizi proseguiranno nelle prossime settimane.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*