Buon senso e rispetto, M5s, lavorare per ridurre la povertà

Il reddito di cittadinanza è nato per questo, per evitare che le famiglie siano costrette a vivere sotto la soglia di povertà

Buon senso e rispetto, M5s, lavorare per ridurre la povertà. Da Movimento 5 Stelle Assisi – A seguito del comunicato di Franco Matarangolo sul “diritto ad elemosinare”, invitiamo i consiglieri comunali ed il sindaco al buon senso e al rispetto per chi si trova in condizioni di disagio economico e sociale.

La mozione presentata (?) da Matarangolo PD ci lascia piuttosto perplessi, la nostra Assisi dovrebbe coltivare lo spirito di accoglienza e promuovere il sostegno verso i più deboli. I consiglieri comunali ed il Sindaco dovrebbero lavorare per ridurre la povertà, per evitare che i nostri cittadini non debbano mai ridursi a mendicare. Restiamo quindi basiti per la superficialità con cui si è accostato San Francesco che ha fatto della povertà una scelta di vita in “perfetta letizia” con chi invece soffre una condizione di indigenza.

Non comprendiamo inoltre per quale assurdo motivo questa mozione debba essere attuata prima della visita di papa Francesco, i poveri sono forse un vanto da esporre? Il papa dovrebbe rallegrarsi di vedere mendicanti non accuditi dai frati o dai servizi sociali? Il sindaco Proietti ha dichiarato più volte di seguire la dottrina sociale cattolica dove l’indigenza è un problema da risolvere nel rispetto della dignità della persona e papa Francesco ha dichiarato “Si fa guardando l’altro negli occhi, l’elemosina.

E quindi con rispetto e soprattutto sincerità. Né vagliando con cinismo la povertà di chi tende la mano, come alibi per non fare nulla, né usandola come forma di autopromozione pubblica, come certi farisei del Vangelo.”

Vogliamo sottolineare che molte istituzioni, prima tra tutte la Caritas, si occupano costantemente dei poveri del nostro territorio mentre i mendicanti sono spesso legati al racket e alla criminalità organizzata, fenomeno da contrastare e non da legalizzare con la scusa della tolleranza.

Non sono queste le iniziative di cui il territorio ha bisogno, smettiamo di dare per scontato il volontariato locale che invece è una risorsa preziosa, qui c’è la necessità di un’Amministrazione attenta ai bisognosi, di progetti per aumentare il benessere dei cittadini garantendo il reddito minimo pro capite, questi d’altronde sono gli obiettivi del Movimento 5 Stelle.

Il reddito di cittadinanza è nato per questo, per evitare che le famiglie siano costrette a vivere sotto la soglia di povertà, per dare una seconda opportunità a chi si trova improvvisamente disoccupato, per garantire una vita dignitosa. Ci auguriamo che questa mozione non abbia seguito e che si faccia qualcosa di concreto per chi ne ha veramente bisogno.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*