Primi d'Italia

Il Comune di Assisi e tutte le frazioni hanno aderito a “M’Illumino di Meno”

In piazza del Comune l’effetto era davvero suggestivo, il Palazzo dei Priori è stato illuminato dalle fiaccole dell'Ente Calendimaggio

Il Comune di Assisi e tutte le frazioni hanno aderito a “M’Illumino di Meno” ASSISI – Ieri sera la pubblica illuminazione di alcuni dei principali monumenti della Città Serafica si è spenta non per disservizi ma come gesto-segno per sensibilizzare al risparmio energetico, aderendo così alla Tredicesima edizione di “M’illumino di meno”: spente le luci della Rocca Maggiore, della Torre Campanaria, della Piazza del Comune, della Fontana Medicea comprese le Basiliche Papali di San Francesco e Santa Maria degli Angeli grazie all’adesione delle famiglie francescane.

Hanno partecipato alla “Festa” anche le frazioni: Capodacqua, Castelnuovo, Palazzo di Assisi, Petrignano, Rivotorto, San Vitale, Torchiagina, Tordandrea, Tordibetto.

Arrivando in piazza del Comune l’effetto era davvero suggestivo, il Palazzo dei Priori è stato illuminato dalle fiaccole dell’Ente Calendimaggio, che hanno accolto con entusiasmo la partecipazione all’iniziativa.

Ma l’impegno del Comune era iniziato sin dalla mattina. L’Assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative Claudia Maria Travicelli e la società Ecocave Srl del gruppo Gest, hanno consegnato presso gli Istituti Comprensivi Scolastici del Comune (Assisi 1, Assisi 2 e Assisi 3) e al Convitto Nazionale “Principe di Napoli”, n. 3 contenitori per la raccolta dell’alluminio e della banda stagnata e n. 3 contenitori per la raccolta delle sorgenti luminose (quali lampadine non più funzionanti). L’incontro, svoltosi con i ragazzi di alcune classi in rappresentanza degli Istituti, ha suscitato grande attenzione ed interesse, tantoché i bambini più piccoli hanno contribuito con alcuni elaborati grafici al tema della giornata. Lavori, che l’Assessorato ha prontamente inviato per la pubblicazione, alla trasmissione di Radio 2 Caterpillar.

La consegna ha coinvolto inoltre le due sedi del Palazzo Comunale, quella di Santa Maria degli Angeli e Piazza del Comune nel centro della città, al fine di creare dei punti permanenti di raccolta a servizio dell’intera collettività, tali tipologie di rifiuti possono essere già conferite, nei contenitori dedicati, nei giorni di apertura presso la Stazione Ecologica Comunale, sita in località Ponte Rosso.

Questa iniziativa, promossa in questa giornata di “Condivisione” concorrerà all’incremento della raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici, con un’attenzione particolare agli R5: le sorgenti luminose a fine vita che spesso sfuggono ai circuiti di recupero e non vengono differenziati. Proprio perché sono di dimensioni ridotte, questi oggetti di uso quotidiano rischiano infatti di essere gettati erroneamente nell’indifferenziato. Si tratta di una nuova opportunità di raccolta dei rifiuti in forma differenziata, con la quale la società di gestione e l’Amministrazione si pone come obiettivo non solo quello di condurre le sorgenti luminose a corretto conferimento e recupero, ma anche quello di stimolare e sensibilizzare costantemente l’utenza a smaltire correttamente i propri rifiuti al fine di poterli recuperare.

“Oltre al semplice gesto di spegnere una luce – ha ricordato l’Assessore Travicelli – risparmiando quindi energia, l’intento è quello di invitare tutti coloro che hanno aderito a questa giornata Caterpillar a  compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse, contribuendo quotidianamente al corretto recupero di alcune tipologie. L’invito rivolto ai ragazzi delle scuole e a tutta la cittadinanza – ha voluto ricordare inoltre l’Assessore Travicelli, accompagnata dal Consigliere e Presidente della 3′ Commissione Consiliare Francesca Corazzi e dagli operatori della società Ecocave -, è quello di partecipare all’iniziativa compiendo un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse, non solo in questa occasione ma nel corso dell’intero anno”.

“Ringraziamo la trasmissione Caterpillar collegatasi con noi in diretta durante l’inaugurazione del Museo Nazionale del Pugilato, per aver pubblicizzato le numerose iniziative messe in atto ad Assisi per il risparmio energetico e nuovi e più sobri stili di vita – ha dichiarato il Sindaco Stefania Proietti -. Grazie alle scuole, ai Dirigenti Scolastici, agli insegnanti, a tutto il personale e ai tanti alunni aderenti, all’Ente Calendimaggio di Assisi, per le luci delle fiaccole che hanno illuminato per l’occasione la facciata del Palazzo Comunale di Assisi. Un ringraziamento alle famiglie francescane del Sacro Convento e della Porziuncola e alle religiose e religiosi che hanno aderito insieme al Comune. Un grazie per aver contribuito a questo successo all’ufficio scuola, ai dipendenti comunali e agli operatori Ecocave”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*