Elezioni Assisi, Antonio Lunghi, presenta le tre liste, un bel gruppo di 47 persone [FOTO E VIDEO]

Tre liste civiche non agganciate a nessun partito politico fatte da 47 persone

Elezioni Assisi, Antonio Lunghi, presenta le tre liste, un bel gruppo di 47 persone [FOTO E VIDEO]

Elezioni Assisi, Antonio Lunghi, presenta le tre liste, un bel gruppo di 47 persone

Una sala gremita di pubblico ha presenziato stamani, sabato 14 maggio, alla presentazione della squadra a sostegno della candidatura a sindaco di Assisi di Antonio Lunghi, svoltasi presso l’Hotel Dal Moro di Santa Maria degli Angeli. A sostenere il sindaco ff uscente una schiera di 47 candidati consiglieri suddivisi nelle tre liste civiche Lunghi Sindaco, Assisi di Centro Popolare e Uniti per Assisi.

A comporre le tre liste – presentate dai rispettivi rappresentanti Evian Morani, Annibale Vescovi e Ivano Bocchini – molti volti storici, già amministratori e consiglieri nelle passate legislature, ma anche molti volti nuovi. Tra loro tante donne e giovani che con entusiasmo e dedizione si affacciano per la prima volta nel panorama politico con l’obiettivo di proporre un rinnovamento reale della squadra di governo e della pubblica amministrazione.

“Uniti per dare valoreè lo slogan del documento programmatico in fase di ultimazione che nelle prossime ore sarà ufficializzato e reso pubblico. Anticipandone gli argomenti salienti, il candidato sindaco Antonio Lunghi lo ha definito come un programma la cui missione è “mettersi al servizio degli ultimi con onestà, serietà e competenza per fare gli interessi del nostro territorio”.

“La nostra squadra – ha sottolineato Lunghi – è composta da 47 persone che sostengono convintamente la nostra prospettiva civica e autonoma per Assisi, al di fuori dei partiti e contro la volontà di quella politica che ha cercato di imporci i suoi condizionamenti e seguire logiche diverse da quelle della storia della nostra città.

Il nostro impegno primario è dare valore ai cittadini, alle istituzioni, all’accoglienza turistica, agli ultimi, alle famiglie, ai giovani, al nostro territorio e al suo ambiente. Lo faremo individuando obiettivi specifici e impegnandoci a risolvere i problemi concreti riportati dai nostri concittadini, frazione per frazione”.

Citando poi le parole di Papa Francesco i fatti sono più forti delle idee, Lunghi ha quindi sottolineato che i programmi sono tutti belli, ma ciò che conta è il metodo: solo così è possibile ottenere risultati concreti, come dimostra ad esempio l’incremento della raccolta differenziata, cresciuta dal 21% dei tempi di chi amministrava prima di noi al 63,80% di aprile 2016. Perché tutti possono avere grandi idee, ma non tutti sono in grado di realizzarle. Noi, che conosciamo la macchina amministrativa e non ci fermiamo di fronte ai suoi limiti, siamo capaci di farlo. Come nel caso delle antenne, ritengo che occorra adeguare e, ove ci siano esigenze, delocalizzare in siti condivisi, adeguando l’attuale piano regolatore delle antenne, per conciliare le esigenze dettate  dalle ultime tecnologie, ottimizzare l’erogazione del servizio e gli interessi dell’amministrazione pubblica con le preoccupazioni della gente, affinché la collocazione degli impianti non crei più disagio”.

Ponendo la massima attenzione alle esigenze del cittadino (a cui dedicare uno sportello unico dei servizi e garantire massima accessibilità e snellimento della macchina comunale) nonché all’economia dell’accoglienza (motore dell’economia locale e fonte di lavoro e sviluppo da rimettere al centro dell’azione amministrativa anche attraverso la ricostruzione di un assessorato al turismo sul quale investire finalmente le giuste risorse economiche ed umane), Lunghi si è infine soffermato sul tema del contributo di soggiorno, un “problema serio che va affrontato in maniera seria. Lungi da ogni demagogia, riteniamo che questo tema vada affrontato mettendoci a tavolino con gli operatori e individuando un sistema finalizzato a creare ulteriore sviluppo e dare un nuovo impulso di cui abbiamo bisogno”.

“Alla guida di questa squadra – ha concluso Lunghi a margine del suo intervento – mi impegnerò in prima persona da sindaco a tempo pieno, sospendendo la mia attività lavorativa da cui ho tratto grandi soddisfazioni fin dai tempi della ricostruzione della basilica di San Francesco. Se i cittadini ci daranno fiducia, garantirò il massimo impegno per onorare questo compito e concentrarmi a fare il sindaco a tempo pieno, in accordo e con il pieno sostegno della mia famiglia che ho già messo al corrente di questa scelta. Sono e siamo pronti a dare il massimo a fianco dei cittadini: a loro la scelta”.

Presenti in sala, oltre ad un folto numero di esponenti della giunta e della maggioranza consiliare assisiate, anche il già consigliere regionale di  Massimo Monni e l’onorevole  Adriana Galgano, la quale ha garantito “pieno sostegno e massimo impegno per questa campagna elettorale al fianco di Antonio Lunghi, affinché da Assisi parta un percorso rivoluzionario che getti le basi per un cambiamento della politica italiana, lontana dai fini personali, fatta da persone competenti e capaci di risolvere davvero i problemi della gente”.

Elezioni Assisi

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*