Elezioni Assisi, Antonio Lunghi: “La legalità non può essere strumentalizzata”

Il problema è che per gettare fango sull’amministrazione si getta fango anche sull’immagine di Assisi e questo non va bene

Elezioni Assisi, Antonio Lunghi: "La legalità non può essere strumentalizzata"

Elezioni Assisi, Antonio Lunghi: “La legalità non può essere strumentalizzata”

da Antonio Lunghi (candidato a Sindaco di Assisi)
In questi giorni, sui quotidiani locali e sui media online, molto si è parlato di legalità. Spesso chi è intervenuto lo ha fatto con leggerezza o, ancor peggio, con ipocrisia e malafede, strumentalizzando un argomento sul quale non prendiamo lezioni da nessuno. Abbiamo visto alcuni servirsi di una vicenda delicata, come quella che riguarda un simbolo della comunità assisana come l’Hotel Subasio, per il proprio tornaconto personale, ritenendo che la questione possa essere liquidata con qualche spot o annuncio sull’argomento paventando la presenza di chissà quali spettri aggirarsi nelle stanze del palazzo comunale. Oltre che fuorviante, riteniamo che questo modo di fare “politica”, se ancora può definirsi tale, sia denigratorio e avvilente nel solo tentativo di gettare discredito sullamministrazione, sul cui ruolo e operato mai nessuna ombra ha potuto offuscare la garanzia di legalità e trasparenza.

Il problema è che per gettare fango sull’amministrazione si getta fango anche sull’immagine di Assisi e questo non va bene. Occorre maggiore responsabilità. Competenza e capacità nell’amministrare vogliono dire anche rispetto del ruolo delle istituzioni. Un sindaco serio, pertanto, non può permettersi in alcun modo di intralciare l’operato delle forze dell’ordine sbandierando ai quattro venti elementi su cui, invece, è tenuto a tenere il massimo riserbo. Questo significa rispettare il diritto e, soprattutto, saper stare al proprio posto mantenendo intatto il senso civico e il senso del dovere, portando avanti atti di esclusiva competenza del Comune e ripristinando, dal punto di vista amministrativo, un percorso di legalità la cui garanzia è sempre stata fra i punti cardine del mandato di governo.

Riponendo la più totale fiducia nell’operato delle istituzioni e rinnovando il massimo impegno sul fronte della legalità e della sicurezza, l’amministrazione comunale ha posto e continuerà a porre in essere tutte le misure che le competono per contribuire a ripristinare una situazione di legalità e trasparenza, nella garanzia del diritto e con il senso del dovere che ha sempre contraddistinto l’operato dei nostri amministratori.

Elezioni

Print Friendly

1 Commento su Elezioni Assisi, Antonio Lunghi: “La legalità non può essere strumentalizzata”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*