Festa Piatto Sant’Antonio Abate, cresce l’attesa per l’arrivo delle Reliquie

Grandi aspettative anche per l’arrivo del campione Varenne, detto il Capitano

Festa Piatto Sant’Antonio Abate, cresce l’attesa per l’arrivo delle Reliquie ASSISI – Venerdì 13 gennaio, alle ore 11.30 presso la Sala Pagliacci del Palazzo della Provincia di Perugia (in piazza Italia, 11), si tiene la conferenza stampa con cui i Priori Serventi 2017 (Francesco Cappelletti, Marco Carloni, Mauro Carloni, Pietro Chiappini, Americo Ciai, Roberto Falcinelli, Giovanni Granato, Loris Panzolini, Cesare Petruccioli, Gianluca Ridolfi, Andrea Tacconi e Andrea Tomassini) presentano ufficialmente il programma di eventi previsto fino a domenica 22 gennaio 2017, giorno della festa del Piatto di Sant’Antonio Abate di Santa Maria degli Angeli di Assisi.

Cresce l’attesa per l’arrivo delle Reliquie di Sant’Antonio Abate da Arles (Francia), che verranno affidate dai Priori Serventi 2017 alla Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli di Assisi domenica 15 gennaio 2017. In quel giorno, alle ore 17.30, si terrà una messa solenne celebrata da S.E. Monsignor Domenico Sorrentino, Vescovo della Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Guardo Tadino. Le Reliquie di Sant’Antonio Abate da Arles (Francia) rimarranno in esposizione fino lunedì 23 gennaio 2017 presso la Cappella di Santa Giuliana all’interno della Basilica Papale.

Grandi aspettative anche per l’arrivo del campione Varenne, detto il Capitano. L’ospite speciale aprirà la processione che si terrà domenica 22 gennaio 2017, giorno della festa del Piatto di Sant’Antonio Abate di Santa Maria degli Angeli di Assisi. Il suo arrivo è previsto per le ore 8.00 e la presenza si protrarrà fino alla solenne benedizione degli animali.

A sostegno dei Priori Serventi 2017, la Città di Assisi, nella persona del Sindaco Stefania Proietti. Le attività dei Priori Serventi 2017 si possono seguire sulla pagina facebook “Priori Serventi 2017 – Festa del Piatto di Sant’Antonio Abate – Assisi”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*