Il Fronte Nazionale Umbria dice “no” alla svolta Autoritaria della riforma costituzionale

L’attività del Fronte Nazionale Umbria proseguirà anche nelle prossi

Il Fronte Nazionale Umbria dice “no” alla svolta Autoritaria della riforma costituzionale

Il Fronte Nazionale Umbria dice “no” alla svolta Autoritaria della riforma costituzionale.  Si intensifica l’attività del Fronte Nazionale Umbria. La Sezione di Perugia infatti, Sabato 1 ottobre, era presente al mercato settimanale di Pian di Massiano con il gazebo informativo per il NO alla Riforma Costituzionale.

Presenti tra gli altri,  il leader Umbro Giuseppe CASTELLI ed il seg. della sez. di Assisi Roberto PIEROTTI oltre a militanti della Sezione Perugina del Fronte. “Abbiamo distribuito centinaia di volantini, ha detto Castelli, molti dei quali voluti dai Cittadini stessi, con riassunti i sei punti principali del NO alla Riforma, numerose le richieste di delucidazioni sui temi proposti, da molti ritenute convincenti al punto da spingere tante persone ad aderire al Fronte Nazionale”.

“In particolare, prosegue il Segretario Umbro, tanta Gente ha voluto chiarimenti e pareri sulla svolta autoritaria che questa presunta riforma porta con se, anche in considerazione dell’approvazione da parte del parlamento della nuova legge elettorale (italicum)”. “Svolta autoritaria paventata anche nel recente confronto televisivo tra il Premier Matteo Renzi e il Giurista ed ex Presidente della Corte Costituzionale Gustavo Zagrebelsky, nel quale il Giurista contestava a Renzi il pericolo di dittatura Oligarchica poiché, tra le altre cose, con questa Riforma le regole dell’opposizione verranno di fatto scritte dal partito al governo”.

“Anche noi del Fronte Nazionale siamo preoccupati, dice ancora il Segretario Regionale, per questa eventualità più che concreta e cerchiamo per quanto ci è possibile di “aprire gli occhi” delle Persone, di spiegare con coerenza e dovizia di particolari i motivi delle nostre motivazioni a supporto del NO e nel contempo vogliamo far conoscere alla Cittadinanza anche il nostro Partito fuori dagli schemi della Politica tradizionale, il cui unico interesse sono i Cittadini e NON gli “intrighi di palazzo”, siamo infatti fermamente convinti che sia possibile fare politica in modo ONESTO tra la Gente per la Gente”.

L’attività del Fronte Nazionale Umbria proseguirà anche nelle prossime settimane, in particolare a Umbertide e Città di Castello, ed in altre località dell’Umbria fino alla tornata elettorale del 4 dicembre.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*