Gesti concreti di solidarietà da Assisi ai terremotati

Il Comune di Assisi parteciperà attivamente organizzando la raccolta fondi

Gesti concreti di solidarietà da Assisi ai terremotati

Gesti concreti di solidarietà da Assisi ai terremotati. “Assisi non è stata per nulla danneggiata dal sisma e, memore della grandissima solidarietà ricevuta nel 1997, oggi si attiva per essere vicina e aiutare le popolazioni così tragicamente colpite”. Così il sindaco Stefania Proietti a seguito del monitoraggio dell’intero territorio comunale, rassicura che non c’è stato alcun danno nella città di San Francesco.

Sono già partite le prime iniziative concrete. Oltre all’invio dei volontari della Protezione Civile comunale in raccordo con il nucleo Regionale per l’allestimento campi e aiuti di prima emergenza nelle zone colpite dal sisma, il Comune di Assisi parteciperà attivamente organizzando la raccolta fondi come da indicazioni ufficiali del dipartimento di Protezione Civile della regione Umbria.

“Nel ringraziare di cuore tutti i cittadini che hanno dimostrato in modo concreto la loro solidarietà, la Protezione Civile regionale invita a non portare altro materiale ai centri di raccolta mentre è importante che la solidarietà della popolazione si manifesti, a seconda della disponibilità di ognuno, con un contributo da versare sul conto corrente attivato dalla regione a cui la Protezione Civile attingerà per specifiche azioni. A partire da oggi 25 agosto in Piazza del Comune ad Assisi, in collaborazione con la Compagnia Balestrieri di Assisi in occasione del Palio di San Rufino si potrà fare un impegno alla donazione ed avere tutte le informazioni in merito alle donazioni ” ha affermato il Sindaco Proietti.<

Inoltre, come già annunciato oggi dall’assessore Guarducci, la Città di Assisi, in collaborazione con la Confcommercio, aderisce all’iniziativa AMAtriciana lanciata sulla pagina facebook dal Grafico e Food Blogger Paolo Campana: i Ristoratori di Assisi aderenti inseriranno nel loro Menu la pasta alla amatriciana e destineranno 2 euro a porzione alla raccolta fondi.

“La vicinanza alle città colpite, alle famiglie che hanno perso i propri cari, a coloro che vivono l’angoscia per i dispersi, a tutti i soccorritori che ininterrottamente operano nelle zone terremotate” ha concluso il Sindaco “è per noi un dovere morale. Ricordando tutto l’aiuto ricevuto nel 1997 da subito non possiamo che attivarci per restituirlo, intercettando, come Amministrazione, il grandissimo desiderio di solidarietà dei nostri cittadini.”

Per vedere in tempo reale la situazione di assoluta normalità di Assisi, si possono guardare in diretta le immagini dalle webcam posizionate in vari angoli della città ai link seguenti:

https://www.skylinewebcams.com/it/webcam/italia/umbria/perugia/basilica-san-francesco-assisi.html

https://www.skylinewebcams.com/it/webcam/italia/umbria/perugia/basilica-inferiore-san-francesco-assisi.html

https://www.skylinewebcams.com/it/webcam/italia/umbria/perugia/assisi-santa-maria-degli-angeli.html

Questo l’IBAN del c/c:

IT32R02008 03033000104429137
“Regione Umbria_Sisma agosto 2016”

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*