IV Giornata di dialogo ebraico cristiano, sindaco, grazie per la vostra presenza [FOTO]

"Per me essere qua è una gioia infinita. La vostra presenza qua oggi è di un'importanza vitale per Assisi e per il Mondo"

IV Giornata di dialogo ebraico cristiano, sindaco, grazie per la vostra presenza

IV Giornata di dialogo ebraico cristiano, sindaco, grazie per la vostra presenza

ASSISI – “Per me essere qua è una gioia infinita. La vostra presenza qua oggi è di un’importanza vitale per Assisi e per il Mondo”. Lo ha detto il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, durante il suo intervento alla Giornata di dialogo ebraico-cristiana che si è celebrata nella città Serafica il 4 giugno con il tema «Le religioni del riso e del sorriso». La manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, è stata organizzata dal Centro Francescano Internazionale per il Dialogo di Assisi (CEFID) e dall’Associazione Amicizia Ebraico-Cristiana di Livorno, con la partecipazione dell’Associazione Amicizia Ebraico-Cristiano di Roma e Milano e le Comunità ebraiche di Livorno e Pisa. L’iniziativa si propone come un’occasione di incontro tra la spiritualità ebraica e francescana.

Il sindaco nel ringraziare i presenti ha ricordato anche la Giornata dello sport e dell’Ambiente. E riferendosi alla pace ha ricordato i fatti accaduti ieri sera a Torino e quanto male può fare la paura, sia direttamente, sia indirettamente. 

“Come sindaco – ha proseguito – mi sento di dirvi grazie per la vostra presenza qui che va al di là del bellissimo dialogo e degli insegnamenti che ci date”.

La giornata è stata suddivisa in due parti la prima dedicata allo studio e all’approfondimento con gli interventi di: fra Silvestro Bejan ofmconv, Direttore del Centro Francescano Internazionale per il Dialogo; Maurizio Gabrielli, Presidente della Comunità ebraica di Pisa; Vittorio Mosseri, Presidente della Comunità ebraica di Livorno; la prof.ssa Silvia Guetta, Professore associato di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Firenze; Rav David Elia Sciunnach, Assistente del Rabbino Capo di Milano; fra Tomasz Szymczak ofmconv, conferenziere e dottorando presso il Biblicum di Roma; Roberto Olla, giornalista e scrittore. La seconda parte è stata dedicata alla riflessione e alla musica con gli interventi di fra Mauro Gambetti ofmconv, Custode del Sacro Convento; Rav Luciano Meir Caro, Rabbino Capo di Ferrara e Pisa; fra Tomasz Szymczak ofmconv, con la partecipazione musicale di Eyal Lerner, Julyo Fortunato e dell’Associazione culturale “Majores Ballistarii Asisii” Ente Calendimaggio di Assisi.

“La pace – ha concluso il sindaco – viene dal tendersi a mano e camminare insieme e anche la speranza che ce la possiamo fare, nonostante tutto, a trovare la pace sarà più forte di ogni altra paura. L’intervento del sindaco si è concluso con la consegna di un piccolo dono francescano dono da parte della città di Assisi al Rav David Elia Sciunnach.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*