Intitolazione a Petri, Gualtiero Bassetti: «Grazie Signore»

Il Porporato: "Ora sono tanto contento che la sua memoria si sia trasferita ad Assisi"

Intitolazione a Petri, Gualtiero Bassetti: «Grazie Signore»

Intitolazione a Petri, Gualtiero Bassetti: «Grazie Signore»

«Grazie Signore per averci dato un uomo come Emanuele, lo ringrazio per la sua famiglia, per la dignità di Alma e Angelo, nel rispetto della loro sofferenza». Lo ha detto Monsignor il Cardinale Gualtiero Bassetti durante l’intitolazione del Commissariato di Assisi a Emanuele Petri, sovrintendente della Polizia di Stato, ucciso dalle nuove Brigate Rosse il 2 marzo 2003. Il cardinale Bassetti nel lontano 2003 era Vescovo di Arezzo e lui, quando accadde la tragedia, si trovava non molto lontano dal luogo del delitto e fu lui a celebrare il Funerale di Emanuele Petri.

Il Cardinale Bassetti ha ricordato quegli anni: «Ora sono tanto contento che la sua memoria si sia trasferita ad Assisi, perché Assisi è nell’Umbria chiamata il cuore verde d’Italia, ma Assisi è il cuore spirituale dell’Italia e dell’Europa». Il porporato infine ha detto: «Signore io ti ringrazio che la memoria di Emanuele è così viva anche nella mia vita, è stato uno dei fatti più emotivi che mi sono capitati, adesso sono contento che la memoria di questo uomo sia arrivata ad Assisi e qui rimarrà per sempre».

Cardinale Bassetti

Print Friendly

1 Trackback & Pingback

  1. Commissariato Assisi intitolato a Emanuele Petri

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*