Leonardo Cenci, il nostro esempio di forza e di coraggio

Travicelli: "Sono onorata di essere sua amica, e come me lo saranno sicuramente in tanti"

Leonardo Cenci, il nostro esempio di forza e di coraggio

Leonardo Cenci, il nostro esempio di forza e di coraggio

da Claudia Maria Travicelli
Tra poche ore il nostro amico Leonardo Cenci, parteciperà alla Maratona di New York. Con il suo pettorale 56858, sarà il nostro portabandiera, l’uomo che trainerà i 3002 italiani iscritti che parteciperanno alla New York City Marathon. Leonardo Cenci, più carico che mai e con un filo d’emozione, che non guasta mai, si sta preparando e concentrando per l’ennesima sfida. Lui che nello scorso anno a percorso la NYC Marathon in 4h 27’57” e che oggi più che mai vuole superarli con un nuovo record. Leo il nostro campione, che correrà per e con nel cuore tutti noi, il primo italiano al mondo che correrà nella grande mela con un cancro in atto. Quali migliore esempio, per chi sta vivendo questo percorso e sta lottando per vincere contro questo male, definito da molti il male del secolo. Per chi, come me ha percorso, quei luoghi e quelle stanze, in giovane età per una malattia, fortunatamente benigna, Leonardo è due volte campione, numero uno nello sport e numero uno nella vita.

Ognuno di noi, secondo me nasce con una propria strada, Leonardo è esempio di forza, coraggio e ogni giorno, anche se a volte stanco ed affaticato reagisce positivamente per se stesso, ma permettetemi, anche per gli altri. Tanti sono gli impegni che lo rendono più forte e gli danno la forza per continuare. Senza quella forza Leonardo non sarebbe stato il nostro Leonardo, quella forza della natura che dona parole di conforto a tutti, quando, spesso sarebbe proprio lui ad averne più bisogno. Le sue parole, anche nelle nostre conversazioni o messaggi di questi giorni sono “come stai?”, mai un segno di cedimento, solo una grande voglia di farcela per la nostra Umbria e per chi lo ama. Domani alle 11.00 di New York, le 17.00 in Italia, Super Leo, accompagnato dall’imprenditore umbro Antonio Baldaccini, amministratore delegato di UmbraGroup, correrà per tutti noi, i suoi passi, il suo sudore, la sua fatica, come inno di vita e di lotta contro il cancro.

Come ho detto in un messaggio anche poche ore fa a Leonardo, sono onorata di essere sua amica, e come me lo saranno sicuramente in tanti. Per molti che come noi, in un momento dell’esistenza si sono aggrappati con tutte le forze alle vere cose, alla sostanza, alla sincerità dei gesti, cercando di tradurre la paura e le lacrime in sorrisi, a volte ideali, Leonardo dedica in modo particolare queste 4h circa di corsa. Leo tu sai, che ogni giorno è un dono e tutti noi, esseri umani, dobbiamo gustarci le piccole e le grandi cose.

Per alcuni, queste parole, i tuoi importanti gesti possono passare in sordina, ma per i più, per chi domani ti seguirà passo passo, sarà ossigeno e speranza. Tu sai, a cosa mi riferisco, a quella fame d’aria, a quel sentirsi perduti, che scompare se riesci a darti, senza scopo alcuno, agli altri, a chi ne ha veramente bisogno. Questo è quello che tu stai facendo per gli altri, anche per questo ti voglio bene e ti dico grazie. Un forte abbraccio, in bocca al lupo Super Grande Leo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*