Con il Cuore

Michele Zarrillo a Radio Subasio serata live ricca di emozioni

Una serata ricca di emozioni, di racconti, di musica.

Michele Zarrillo a Radio Subasio serata live ricca di emozioni ASSISI – Michele Zarrillo il 9 marzo è stato ospite a Radio Subasio in fascia serale, dalle 21,00, per regalare ai Subasiani in ascolto – ed a quelli che hanno raggiunto gli studi – oltre un’ora di chiacchiere in diretta intervallate da momenti dal vivo, nei quali ha fatto da controcanto, con voce e pianoforte, alle canzoni trasmesse.

E’ stata l’occasione per parlare della sua partecipazione al Festival di Sanremo con ‘Mani nelle mani’ e pure dell’ultima fatica discografica “Vivere e rinascere”. Un lavoro dal titolo evocativo che arriva tre anni e mezzo dopo un importante incidente di salute (da cui si è completamente ristabilito) ed un paio di tournée (in cui si è esibito anche in chiave acustica e, in alcuni concerti, condividendo il palco con celebrati jazzisti come Danilo Rea e Stefano Di Battista). Il cantante e autore romano, a un passo dai suoi ‘primi 60 anni’ (magnificamente portati, come hanno riconosciuto tutte le donne presenti – ndr) ha voluto lanciare un messaggio importante, ossia che “l’amore è la risposta”, perché il più importante sentimento ha un effetto salvifico. Si tratta di un disco di inediti, ognuno con una caratteristica, un percorso.

“Sono canzoni d’amore – ha detto tra l’altro rispondendo a Vera Torrisi, la speaker di Radio Subasio che ha condotto l’intervista – storie che finiscono e nascono, come spesso accade e come spesso è capitato nel mio repertorio, è una mia caratteristica cantare l’amore. In Vivere e Rinascere l’amore è speranza, base e partenza per un futuro di rinascita e fiducia nel prossimo. Il disco nasce dal lavoro di più di un anno, in cui ho riscoperto il piacere della scrittura, un lavoro di composizione, di ricerca di belle canzoni, con l’aiuto anche di altri autori. Anche più di come ho fatto nelle produzioni precedenti”.

Proseguono così le interviste ai grandi personaggi della musica, ospiti negli studi dell’emittente più ascoltata del Centro Italia e che la maggior parte delle volte riescono a creare un legame emozionale con gli ascoltatori difficile da dimenticare. Come nel caso di Zarrillo, amico di Subasio praticamente da sempre (anche lui era fra i protagonisti del grande concerto per i 40 anni della Radio festeggiati nel maggio scorso a Perugia – ndr). La sua performance, trasmessa anche in diretta live su Facebook, è stata molto gradita dal popolo del web, scatenatosi con reazioni e messaggi … di apprezzamento, condivisione ed anche storie di vita. I video e le foto hanno scatenato un entusiasmo contagioso, da salire nella top degli eventi più seguiti.

Grappoli di cuori, faccine sorridenti, commenti ed interazioni si accavallavano mentre nominava le Marche ed il momento difficile che stanno vivendo e dal quale si risolleveranno al pari di tutto il Centro Italia, per non parlare degli intermezzi musicali.

Tantissimi anche i messaggi postati, come quello di Francesca, giovane medico che nel giorno del suo 37esimo compleanno, ha scritto, è stata colpita da un ictus cerebrale che, al momento, la costringe all’immobilità. “Da quel pomeriggio – la sua testimonianza – non ho più camminato, più parlato, più mangiato da sola … vi ascolto sempre dal mio letto, da ieri a casa (sì perché sono tornata ieri a casa dall’ospedale) e questa sera Michele Zarrillo quando ha fatto l’assolo mi ha fatto venire le lacrime ed i brividi … io non ho storie da raccontare – ha proseguito la nostra amica – ma momenti in cui potevo ballare e correre. Sì, per me Michele Zarrillo ha vinto il Festival di Sanremo ed io lo adoro … Ora più che mai avrei voglia di abbracciarlo. Quella canzone ‘Mani nelle mani’ per me rappresenta il mio cambio di vita … ”

Coinvolta fin dall’annuncio che Zarrillo sarebbe stato con noi, anche Daniela. “Ti ho ascoltato ad occhi chiusi, durante la trasmissione radiofonica che ti ha avuto ospite a Radio Subasio – ha scritto sulla nostra pagina FB al termine dell’intervista – anche quando ho capito che c’erano delle dirette video di quei momenti…Non ho voluto cercarle, sono rimasta immersa in quel mondo di ascolto che mi ero scelta e che mi aveva fatto perdere ogni contatto con la realtà…Ne ho gustato le parole, le loro sfumature, ne ho gustato la Musica che, in un lasso di tempo relativamente breve, ha percorso momenti di completa emozione…E’ una sensazione di completezza quella che provo ora…qualche brano di grande successo e altri che al grande successo si stanno avviando con facilità e con merito…Ad occhi chiusi ho vissuto il passaggio dal disco al momento live, su “Mani nelle mani”, riconoscendoti la particolarità e il pregio, di mostrare, dal vivo, una Voce ancora più bella, ancora più penetrante, più coinvolgente, più calda, più intima…Ti ho ascoltato parlare delle tue sensazioni, raccontare della nascita e dei primi momenti di vita dell’album “Vivere e Rinascere”, che personalizza bellezza ed emozioni in assoluto, e mi sono commossa…non riesco a fare altro quando le melodie, le parole, le frasi e il tuo modo di interpretarle, toccano il cuore così da vicino e così profondamente! perchè le emozioni – ha concluso la nostra ascoltatrice – sono capaci di attraversare ogni confine…”

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*