Il Natale in Umbria ha la sua Capitale, Assisi, ecco il programma [VIDEO]

“Natale ad Assisi” sarà un insieme di iniziative, per grandi e piccoli

Il Natale in Umbria ha la sua Capitale, Assisi, ecco il programma

Il Natale in Umbria ha la sua Capitale, Assisi, ecco il programma

ASSISI – Assisi cuore pulsante del Natale in Umbria con l’ambizione di diventare una meta preferenziale del turismo nazionale ed internazionale nel lungo periodo delle festività natalizie. Come sempre saranno i Presepi ad essere tra i principali protagonisti seguendo la tradizione di San Francesco instaurata nel 1223 con la prima rappresentazione della Natività nella storia realizzata a Greccio. Non solo. Per il Natale 2017 Assisi si fa ancora più bella e diventa luminosa come non lo è mai stata.

I Palazzi che si affacciano su Piazza del Comune e via Mazzini, la Torre Civica, il Palazzo comunale, il Tempio della Minerva, la Rocca Maggiore, il Teatro Metastasio e il Colonnato del Palazzo di Monte Frumentario saranno intercettati da un progetto di video installazione artistica che interesserà ben 5000 mq di superficie grazie all’impiego di oltre 40 videoproiettori ed una cabina di regia, mai utilizzata fino ad oggi nella nostra Regione. Sarà un Natale emozionale, quest’anno.

Guarda il servizio videosu Umbria Journal TV

Nel quale ci si potrà “immergere”, come catturati in un mondo tridimensionale. Grazie alla tecnica del videomapping, ci si ritroverà in uno spettacolo che celebra la bellezza della Città di Assisi unendo il passato, rappresentato dalle immagini nella nostra memoria, il presente dei nostri paesaggi e il futuro delle nuove tecnologie. Elaborazioni grafiche e sonore saranno in grado di stupire, emozionare e trasportare il pubblico in un viaggio virtuale di grande impatto emotivo. Emozioni che si susseguiranno con ritmo incalzante valorizzando alcuni degli spazi più rappresentativi di Assisi.

Le Basiliche Papali di San Francesco e Santa Maria degli Angeli, il Duomo di San Rufino, e le altre bellissime chiese di Assisi saranno meta spirituale e religiosa con una intensa programmazione di celebrazione liturgiche arricchite spesso e volentieri dalla esibizione dei tanti cori presenti in Città.

“Natale ad Assisi” sarà un insieme di iniziative, per grandi e piccoli: il Teatro Metastasio apre le sue porte per ospitare per la prima volta una fantastica Casa di Babbo Natale, ma c’è spazio anche per gli spettacoli di burattini, il Trenino per il tour panoramico della Città, gli aperitivi in musica con il FAI al Bosco di San Francesco, i concerti, gli spettacoli teatrali, fino all’arrivo della Befana, anche in parapendio, dal Subasio. Con “Gioca una volta” viene dedicato al giocattolo antico un apposito spazio al Palazzo del Monte Frumentario con una interessantissima mostra che ci riporta all’era pre-digitale. Questo il frutto di un programma condiviso, progettato in sinergia con Unpli Umbria, grazie anche al supporto della Regione Umbria.

Per l’occasione presente il dirigente Luigi Rossetti, in rappresentanza di Fabio Paparelli, vice presidente della Regione e assessore al Turismo, che ha comunque inviato un suo commento sulle potenzialità dell’iniziativa.

“Nell’ambito della campagna di promozione ‘Umbria, il tuo regalo di Natale’ la Regione Umbria ha previsto una quota di finanziamento finalizzata alla valorizzazione di alcuni progetti di animazione territoriale, a tema natalizio e di particolare pregio, tra cui quello di Assisi – sostiene Paparelli – L’obiettivo è quello di aumentare il grado di appetibilità della destinazione Umbria al fine di sostenere e qualificare l’azione di promo-commercializzazione delle imprese turistiche con proposte ancora più attrattive rispetto al mercato italiano”. Un ricco calendario, realizzato in maniera strutturata e sinergica per la prima volta, creando iniziative dedicate ai bambini e alle famiglie. Sfogliando il corposo programma ci si rende conto di quante energie culturali della Città di Assisi siano intervenute nella sua realizzazione.

“Era uno degli obiettivi di questa amministrazione – ha dichiarato il sindaco, Stefania Proietti durante la presentazione del programma che si è tenuta a Palazzo Donini, a Perugia – Riuscire a rendere sempre più attrattivo il Natale ad Assisi per il quale, da quest’anno, è stato possibile destinare adeguate risorse capaci di dar vita ad un programma molto importante mai fino ad oggi realizzato nella nostra Città. Un particolare ringraziamento va alla Regione Umbria, Assessorato al Turismo che ha fortemente creduto nella nostra progettualità e che attraverso la campagna natalizia in corso sta rendendo protagonista le splendide immagini di Assisi in tutta Italia. Tra tutte le iniziative che oggi presentiamo mi piace sottolineare ciò che il visitatore troverà in Piazza del Comune ribattezzata Piazza dei Presepi: per la prima volta, la piazza municipale sarà un vero e proprio omaggio corale alla sacra rappresentazione della Natività di Gesù di cui San Francesco è stato ideatore. Un luogo di Pace e serenità che, all’imbrunire diventerà spettacolare grazie ad un bellissimo progetto illuminotecnico”.

“Ci tenevo particolarmente a questo progetto – dichiara Paolo Buroni, regista della Multivisione artistica Natale ad Assisi – perché l’evento che stiamo realizzando è uno dei più speciali ed artisticamente complessi tra quelli che ho realizzato finora. Speciale, innanzitutto, per l’originalità e la bellezza della piazza di Assisi, con questo Tempio straordinario che emerge come una visione magica tra le antiche mura e complessa per la sua estensione. Quello che vedrete ha richiesto un notevole sforzo tecnico facendo ricorso a sofisticati sistemi di proiezione architetturali Stark ed una regia immersiva che sarà proiettata sul tempio di Minerva e sul campanile che per la prima volta in Italia, unisce la Multivisione immersiva al videomapping tridimensionale ideato e realizzato da Alex Buroni, con la grafica di Sabine Lindner”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*