Petrignano d’Assisi, consiglieri Lupattelli e Corazzi rispondono a Freddii

I fondi sono stati stanziati e distribuiti dalla passata amministrazione

Petrignano d’Assisi, consiglieri Lupattelli e Corazzi rispondono a Freddii

Petrignano d’Assisi, consiglieri Lupattelli e Corazzi rispondono a Freddii

ASSISI – Vorremmo tranquillizzare l’ex consigliere Rino Freddii, che cerca di allarmare la cittadinanza riportando sulle testate giornalistiche informazioni raccolte da gente poco informata dei fatti, su quanto concerne la situazione dei lavori in corso a Petrignano d’Assisi.

Evidentemente il vecchio modo di fare politica prediligeva (e predilige) “spallate” sui social piuttosto che un confronto diretto con chi può avere il polso della situazione. Nel nostro modo di vedere il mondo, se c’è qualcosa che ci sta a cuore, prima di basare una conclusione su una chiacchiera da bar cerchiamo di confermarla o smentirla contattando chi si sta occupando della materia (uffici comunali, Sindaco, assessori, consiglieri).

Senza considerare che tra pochi giorni l’amministrazione ha organizzato un’assemblea pubblica proprio a Petrignano durante la quale verranno approfonditi tutti questi temi. Comunque comprendiamo ahimè questo modo di agire e quindi eccoci a tranquillizzare tutti.

Per quanto riguarda la caserma dei Carabinieri purtroppo siamo di fronte ad una delle questioni più intricate che ci siamo trovati ad affrontare fin dalla nostra elezione. La risoluzione di questa problematica non dipende solamente dalle intenzioni dell’amministrazione e la vicenda si sta protraendo così a lungo per questo motivo. Ribadiamo pertanto che è tuttora in corso la valutazione, da parte dei competenti uffici dell’Arma dei Carabinieri, ai fini della classificazione antisismica della caserma di Petrignano. A seguito del sisma del 2016, infatti, i criteri per le ‘nuove acquisizioni immobili’ da parte dell’Arma dei Carabinieri sono divenute maggiormente cautelative. Solo al termine di dette valutazioni – che non dipendono dal Comune di Assisi – sarà dato l’assenso all’ingresso dei militari nell’edificio.

L’amministrazione comunale ha effettuato tutte le migliorie richieste (ricordiamo che il progetto ‘ereditato’ dalla passata amministrazione era carente e siamo dovuti correre ai ripari con la prima variazione di bilancio e procurando il posto auto al chiuso per l’auto militare di servizio).

A proposito del “secondo stralcio dei lavori sul centro storico” del paese in atto in questo periodo è tutto molto più semplice. Innanzitutto lamentare la scarsa attenzione su Petrignano in un periodo durante il quale sono in corso dei lavori ci sembra paradossale. Andando ad analizzare la distribuzione dei fondi nei vari capitoli di questo programma di lavori ci siamo accorti fin dall’inizio che c’erano alcune incongruenze.

Ricordiamo, come fa puntualmente l’ex consigliere, che i fondi sono stati stanziati e distribuiti dalla passata amministrazione. Erano previsti 23.000 euro per la sostituzione dei cassonetti. Una cifra impensabile per un’operazione di questo tipo. Abbiamo quindi valutato di ridurre questo importo, sostituendo comunque i cassonetti, e garantirci ulteriori fondi da reinvestire. Questi fondi si sono sommati con quelli che erano destinati all’ennesima sistemazione dei sampietrini della vecchia rotonda di Piazza San Pietro.

In poche parole: rotonda asfaltata a spese della Provincia invece che sampietrini sistemati per l’ennesima volta a spese del Comune di Assisi. Con questo avanzo prodotto stiamo lavorando sulla possibilità di realizzare un tratto di marciapiede che colleghi il ponte con la svolta per il Campo Sportivo, zona storicamente percorsa da tante persone (soprattutto ragazzi o anziani) che necessita di una messa in sicurezza vista la scarsa visibilità.

Apriamo una parentesi per quanto riguarda via Stradetta. Al momento della pubblicazione del comunicato dell’ex consigliere il lavoro era già stato svolto. Immaginiamo che l’ex consigliere si sia sbagliato in buona fede ma gradiremmo che le notizie diffuse su canali online e su quotidiani locali facciano fede alla verità. Tutti gli altri interventi previsti da questo stralcio di lavori sono in calendario e verranno realizzati nei prossimi giorni.

Ricordiamo infine ancora una volta l’appuntamento con l’amministrazione previsto presso la Pro Loco, durante il quale sarà possibile affrontare queste tematiche e ovviamente tante altre (importanti novità in vista per quanto riguarda Campogrande).

I consiglieri comunali

Francesca Corazzi

Paolo Lupattelli

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*