Pista ciclabile Spoleto Assisi, Lunghi presenta interpellanza

Le opere pubbliche migliorano la qualità del territorio, danno lavoro e soprattutto ridanno fiducia nelle Istituzioni

Pista ciclabile Spoleto Assisi, Lunghi presenta interpellanza

da Antonino Lunghi (Consigliere comunale)
ASSISI – Sono andato a vedere il nuovo parcheggio del Cimitero di Santa Maria degli Angeli realizzato lungo la direttrice che dal Lyrick conduce a Rivotorto. È stata realizzata una piccola infrastruttura molto importante per chi fa visita al Cimitero, soprattutto per le persone anziane che hanno scarsa capacità motoria ma che sono molto legate a questo luogo. Questo intervento era stato programmato dalla precedente Amministrazione oltre tre anni orsono, erano state reperite le risorse per realizzarlo, ma per una serie di motivi non è stato possibile portarlo a termine.

Personalmente non condivido la scelta di lasciare la viabilità ed in parte il piazzale non asfaltati in quanto ritengo che in breve tempo si manifesteranno problemi di manutenzione per le ragioni a tutti noi note.

Le ragioni di questa scelta non dipendono dall’Amministrazione Comunale ma dalle prescrizioni imposte dalla Soprintendenza che fin dall’inizio riteneva di impatto ambientale la bitumatura delle opere realizzate.

Ad opera terminate ci rendiamo tutti conto che non esiste danno ambientale in quanto il parcheggio non è rivolto verso Assisi, è limitrofo all’area cimiteriale ed è possibile vederlo solo dalla ferrovia e dalla strada se non d’alto. Ritengo con una dovuta sollecitazione si potrebbe arrivare ad una soluzione condivisa con gli Organi di competenza anche perché nulla è compromesso.

Ho presentato una interpellanza per conoscere lo stato di attuazione della Pista ciclopedonale  che dovrebbe collegare il Santuario di Rivotorto con la Stazione di S. Maria degli Angeli. È assurdo che questa opera finanziata per la somma di 800.000 € ritengo da oltre cinque anni ancora non sia riuscita a prendere forma per una serie di ragioni incomprensibili dovute alla burocrazia.

Quest’opera è sicuramente necessaria da realizzarsi non solo per lo scopo per cui è stata pensata ma anche perchè garantisce un percorso sicuro da Rivotorto a S. Maria degli Angeli, soprattutto al nuovo Cimitero. Speriamo che questa nostra sollecitazione abbia un riscontro positivo e ci riproponiamo di sollecitare tutta una serie di interventi che giacciono nei cassetti degli uffici senza haime trovare una conclusione positiva. Le opere pubbliche migliorano la qualità del territorio, danno lavoro e soprattutto ridanno fiducia nelle Istituzioni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*