Primavera turistica per Assisi, dal Calendimaggio alla compagnia dei Balestrieri

Due pezzi da novanta della pellicola attrattiva cittadina, che non hanno bisogno di presentazione

Calendimaggio 2016, oggi è il giorno del gran finale
Foto da calendimaggiodiassisi.com

Primavera turistica per Assisi, dal calendimaggio alla compagnia dei Balestrieri
di Lorenzo Capezzali
ASSISI – Per Assisi primavera turistica nuova, la porta che apre la stagione 2017 degli arrivi e partenze in una fase di “rimonta” del provvidenze turistiche per l’anno in corso. Vernice fresca per due Enti simbolo del  folklore, della cultura e della scenografia assisana, quel Calendimaggio e quella Compagnia dei Balestrieri di Assisi che hanno provveduto a nominare i neo reggenti per gni anni avvenire nelle persone di Lanfranco Pecetta e Claudio Menichelli.

Due pezzi da novanta della pellicola attrattiva cittadina, che non hanno bisogno di presentazione. Semmai  questi due Enti possono considerarsi arrivati al momento giusto con la stagione alle porte e con il cantiere  d’investimenti progettuali aperto da parte del pubblico e del privato per sopperire all’acuta attuale astinenza di visitatori. Il Calendimaggio e le Parti nel rinnovo del presidente Pecetta sono attesi più che mai con curiosità ed aspettative.

La festa è una calamita da anni per migliaia di amanti dei colori Rosso e Blu delle Parti  e quest’anno la manifestazione medioevale come si dice arriva proprio “a cicio” a surrogare il rilancio del logo turistico assisano. Non da meno sarà la pressione che subirà il neo corso della Compagnia dei Balestrieri di Assisi dietro il Palio di San Rufino dopo la nomina a presidente di Claudio Menichelli, professionista già noto nell’organizzare idee e cose nella manifestazione di agosto. Due entità storico-culturali radicate nella società di Assisi che potrebbero dare consistenza all’impegno dei disegni turistici per quest’anno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*