Programma festività San Francesco, Amministrazione Proietti: tante novità dedicate a tutti

Ospite d’onore di quest’anno la Regione Piemonte che offrirà l’olio per la lampada che arde presso la tomba di San Francesco

Programma festività San Francesco, Amministrazione Proietti: tante novità dedicate a tutti

Programma festività San Francesco, Amministrazione Proietti: tante novità dedicate a tutti. Le celebrazioni di San Francesco sono alle porte, dal 2 al 4 ottobre Assisi sarà animata dalla ricorrenza più importante per la città che celebra la figura e i valori del nostro Santo, Patrono d’Italia. Un calendario denso di appuntamenti che attrarrà tanti pellegrini oltre che gli stessi cittadini di Assisi a partecipare alle tante celebrazioni e ai tanti eventi previsti. Ospite d’onore di quest’anno la Regione Piemonte che offrirà l’olio per la lampada che arde presso la tomba di San Francesco.

Tante le novità di questa edizione che mirano a rendere la ricorrenza di San Francesco una festa da celebrare davvero insieme a tutta la comunità di Assisi e ai tanti visitatori che accorreranno in città. A partire dalla proiezione in anteprima mondiale nazionale del film “Il Sogno di Francesco” domenica 2 ottobre alle ore 17,30 presso il Teatro Lyrick di Santa Maria degli Angeli, diretto da Renaud Fely e Arnaud Louvet. All’evento interverranno anche i registi, la casa di produzione e l’attore Elio Germano, interprete di San Francesco. Una bella occasione per tutti gli appassionati ma anche per coloro che hanno voglia di vivere una domenica diversa, all’insegna della cultura e della vita di San Francesco, da soli o in famiglia.

Un’altra novità riguarda poi la tradizionale cena del 3 ottobre in onore delle Autorità della Regione che dona l’olio. La Città di Assisi organizzerà un momento conviviale di benvenuto che quest’anno si caratterizzerà per un forte gesto-segno voluto dall’Amministrazione comunale di Assisi. La cena dedicata alla Regione ospite, infatti, è da sempre stato un momento riservato a pochi. Per la prima volta invece quest’anno il convivio organizzato dalla nuova Amministrazione Proietti sarà aperto e accessibile a tutti, dai rappresentanti istituzionali regionali del Piemonte e dell’Umbria, ai pellegrini piemontesi che parteciperanno agli eventi, agli stessi cittadini di Assisi. Non solo. Il conviviale, seppure aperto a molte più persone, sarà innovativo: la sobrietà del menù francescano, con prodotti a chilometro zero, e dell’allestimento determinerà una significativa riduzione dei costi a carico del Comune rispetto alla tradizionale cena di gala riservata a pochi.

“Nessuna differenza tra autorità, cittadini, pellegrini e ospiti e un menù francescano e amico dell’ambiente; sobrietà e uguaglianza nello spirito di accoglienza e ospitalità in linea con gli insegnamenti di San Francesco.

Un’occasione per accogliere insieme ai cittadini di Assisi tutti i nostri graditi ospiti del Piemonte, autorità e pellegrini. Sarà un bel momento di condivisione e di incontro” ha dichiarato il Sindaco Proietti.

La cena prevede degustazioni enogastronomiche regionali a cura dell’Istituto Alberghiero di Assisi, un’eccellenza del nostro territorio riconosciuta tale anche dal Ministero dell’Istruzione, con l’intrattenimento e folclore medievale a cura della Compagnia Balestrieri di Assisi, musica e canti della tradizione popolare umbra a cura di ResonArs e il gruppo di Cornamuse “Saint Francis Pipe Band in Glasgow”- Scotland fondato dai Padri Francescani nel 1926.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*