Quando c’era Pippo al Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi

Lo spettacolo è stato finalista al Premio Scenario Infanzia 2012 è rivolto a spettatori di ogni età

Quando c’era Pippo al Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi

ASSISI – Il 28 gennaio il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi è lieto di ospitare uno spettacolo molto speciale fuori abbonamento in occasione delle Giornate della Memoria: “Quando c’era Pippo” della Compagnia OcchiSulMondo di Perugia, prodotto da Fontemaggiore – Teatro Stabile di Innovazione.

Lo spettacolo narra la vita di due giovani ragazzi, nel periodo che va dal 1940 al 1945. La guerra c’è ma non si vede, incombe silenziosa nella vita quotidiana a interrompere la loro libertà.

Attraverso i ricordi della staffetta partigiana Giulia Re (che con la sua vera voce di antica sofferenza soffusa però sempre di grande speranza, accompagna tutto lo spettacolo), lo spettatore viene direttamente proiettato in uno scantinato dei primi anni quaranta del secolo scorso dove due giovani si sono rifugiati.

Solo una radio e una piccola finestra li proietta nel mondo esterno dove la guerra civile incombe e un regime autoritario ha interrotto i loro sogni di libertà. Giulia ed Emilio narrano e vivono momenti di gioiosa condivisione tra la paura di un presente pieno di incognite e un futuro intriso di speranze per un mondo migliore.

Due persone che hanno combattuto, senza armi, per conquistare e difendere qualcosa in cui credevano. Due persone, come tante altre rimaste anonime, che ormai nonni, hanno un unico modo per far sopravvivere un periodo che ha cambiato le nostre vite: raccontare.

Lo spettacolo è stato finalista al Premio Scenario Infanzia 2012 è rivolto a spettatori di ogni età.

“Qualche anno fa ho chiesto a mia nonna di riscrivermi i suoi ricordi di guerra; ricordi che per anni mi sono stati raccontati anche in modo ironico. Ho voluto condividere queste memorie con la compagnia, con l’idea di dare vita a un periodo storico italiano, la Resistenza, vissuta in una città, Milano, da una famiglia semplice e popolana che non ha mai chinato la testa sotto le bombe lanciate dal Republic P47 Thunderbolt detto Pippo, un piccolo aereo che passava nei cieli del nord Italia nella fase finale della seconda guerra mondiale, sganciando bombe e volando a bassa quota. Mia nonna, Giulia Re, mi ha lasciato un diario, con le sue testimonianze di quel periodo, con le sue paure e la sua voglia di ribellione.” Greta Oldoni – OSM

QUANDO C’ERA PIPPO

tratto dal diario di Giulia Re, partigiana e staffetta

uno spettacolo OcchiSulMondo – OSM Dynamic Acting

distribuzione Fontemaggiore – Teatro Stabile di Innovazione

con

Greta Oldoni

Daniele Aureli

Amedeo Carlo Capitanelli

drammaturgia:

Daniele Aureli

Massimiliano Burini

scene, audio e luci

Matteo Svolacchia

assistente alla regia

Massimiliano Burini

regia

Daniele Aureli

Matteo Svolacchia

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI Via Metastasio 18, Assisi (PG) Tel. 333 7853003 – 335 8341092 – info@teatroinstabili.com – www.teatroinstabili.com

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*