Primi d'Italia

Santa Maria degli Angeli, fa rifornimento di Gpl e scappa senza pagare, preso [VIDEO]

Messo alle strette dagli agenti, l’uomo ammetteva le proprie responsabilità

Santa Maria degli Angeli, fa rifornimento di Gpl e scappa senza pagare, preso ASSISI – È successo nei giorni scorsi in un distributore di carburanti a Santa Maria degli Angeli. Erano circa le 23 quando i poliziotti della Squadra Volante del Commissariato P.S. Assisi, diretto dal Vice Questore Aggiunto della P.d.S. Francesca D. DI LUCA, intervenivano in un’area di servizio ove era stato segnalato un cliente che, dopo aver fatto rifornimento di GPL, si era dato alla fuga con la sua autovettura senza pagare. Sul posto gli agenti, grazie al sistema di videosorveglianza, riuscivano ad estrapolare le immagini che immortalavano la targa della vettura in corsa. Ad incastrare il ladro di GPL anche le dichiarazioni di alcuni testimoni che fornivano elementi utili alla redazione di un identikit dell’uomo.

I presenti, inoltre, riferivano che il reo avrebbe avuto un accento spiccatamente campano, distintamente riconosciuto allorché l’uomo, nel darsi alla fuga sgommando subito dopo aver fatto il pieno, avrebbe anche gridato che a Napoli il rifornimento sarebbe costato meno. Risaliti all’intestatario della vettura, i poliziotti hanno identificato il responsabile in un 36enne cittadino italiano residente a Napoli con numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio che gli erano già valsi un divieto di ritorno nella sua città d’origine ed un avviso orale. Ma gli accertamenti evidenziavano altresì una condizione di fragilità psichica che lo aveva visto ospite di diverse case di cura sia in Campania che in Sicilia.

Fino al 2015 era stato ospite di una comunità di Assisi ove aveva intrapreso un percorso di recupero. L’uomo è stato rintracciato il giorno dopo dalla volante che, riconosciuta la targa del veicolo, lo fermava mentre transitava per Bastia Umbra. Messo alle strette dagli agenti, l’uomo ammetteva le proprie responsabilità e dovrà ora rispondere di insolvenza fraudolenta. Avviata, inoltre, nei suoi confronti la procedura per l’emissione del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Assisi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*