Robocop junior, l’infanzia di Petrignano scalda i motori

Tutto pronto per partecipare alle gare di Foligno sabato 25 marzo

Robocop junior, l’infanzia di Petrignano scalda i motori

Robocop junior, l’infanzia di Petrignano scalda i motori FOLIGNO – Entusiasmo, stupore, divertimento e apprendimento: sono queste le parole d’ordine che meglio di altre racchiudono lo stato d’animo dei piccoli alunni della scuola dell’infanzia di Petrignano “Trancanelli” dell’IC Assisi 3 diretto da Sandra Spigarelli in vista di Robocop Junior, una gara di robotica scolastica, tra le più importanti sul panorama nazionale in programma per sabato, 25 marzo all’Istituto Orfini di Foligno, giunta alla nona edizione (chi supera il turno, accederà alle finali dal 3 al 6 maggio). Sono solamente due i minuti dell’esibizione, ma a monte c’è stato un grande lavoro sinergico che ha coinvolto anche le famiglie.

A partecipare alle gare di sabato per l’Infanzia di Petrignano saranno i bambini che frequentano l’ultimo anno delle sezioni Coccinelle e Farfalle che rientrano nella categoria Under 14 nella sezione “On stage”, ispirato dal racconto “Il Mago di Oz”. “Imparare divertendosi è stato lo slogan che ci ha guidato in questo interessante percorso – ha detto Susanna Rossi, referente del progetto di robotica per l’IC Assisi 3 – . Attraverso i Bee-Bot, robottini a forma di piccole api di plastica, i bambini hanno potuto apprendere concetti complessi per la loro età resi però semplici da questo strumento. Come per esempio l’orientamento nello spazio, la topologia,  il muoversi riconoscendo la destra dalla sinistra, la lateralità, la programmazione. Questo percorso – ha concluso – non si esaurisce con la gara di sabato, ma nel nostro Istituto la robotica viene insegnata anche alla primaria e secondaria di primo grado”.

La referente di robotica per l’infanzia, Clarissa Fiorucci ha tenuto a sottolineare come questa sia “una didattica innovativa e all’avanguardia su cui si deve puntare, soprattutto nella scuola dell’Infanzia che è alla base di tutto. Infatti, il corpo docente, stimolato dalla dirigente, ha creduto molto in questo percorso”. Ricordiamo che nell’IC Assisi 3 è presente un progetto denominato ’Robol@b’ che prevede la realizzazione di laboratori di robotica educativa e calcolo computazionale nei tre settori dell’istituto con la finalità di potenziare negli studenti lo sviluppo di competenze a carattere tecnico – pratico in ambito logico-scientifico.  Le referenti del progetto di robotica Rossi e Fiorucci sono state coadiuvate dalle insegnanti Gabriela Cambiotti ed Anna Aristei.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*