A San Rufino tempo di vacanza è tempo di spiritualità in cammino

Non è mancata l’attenzione alle famiglie e agli adulti che hanno partecipato all’iniziativa consolidata già da alcuni anni

A San Rufino tempo di vacanza è tempo di spiritualità in cammino

A San Rufino tempo di vacanza è tempo di spiritualità in cammino

ASSISI – La comunità parrocchiale di San Rufino dinamica e pastorale, aperta, accogliente, solidale e “in cammino” anche d’estate, tempo di vacanza. A conclusione di un anno pastorale ricco d’iniziative, organizzate anche dai giovani dell’oratorio Regina Pacis, di solidarietà e condivisione a favore dei più fragili e in particolare dei terremotati in Umbria: la vendita delle torte e la cena di solidarietà in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Assisi, la realizzazione di coperte, la vendita delle arance in collaborazione con l’operazione Mato Grosso, 40 giovani animatori con don Alessandro Picchiarelli e don Cesare Provenzi hanno coordinato il Grest dal 19 giugno al 7 luglio presso l’Oratorio.
Tra attività ludiche, momenti di formazione e spiritualità, uscite sul campo in piscina e escursioni, i giovanissimi in cento circa hanno respirato un’aria di famiglia, di sano riposo e divertimento estivo, ricreando mente e corpo: amicizie, relazioni, esperienze di vita. Il Grest si è poi concluso con la celebrazione della santa messa in Oratorio e il pranzo insieme ai genitori. Poi dal 16 al 27 luglio si è svolto il campo-giovani presso il convento Bagno a Ripoli presso Firenze. Non è mancata l’attenzione alle famiglie e agli adulti che hanno partecipato all’iniziativa consolidata già da alcuni anni “Vacanze per famiglie” presso Madonna di Campiglio sulle Dolomiti del Brenta in provincia di Trento dal 9 al 19 luglio, organizzata e animata da don Cesare Provenzi parroco della Cattedrale e don Franco Berrettini.
“Più vicini al Cielo” tra escursioni, laghi, ruscelli, cascate alte e basse, percorsi più o meno impegnativi nei boschi o sospesi in funivia, tra rifugi e malghe, si è respirato Dio nella Bellezza del Creato, per rinvigorire e condividere una spiritualità di fatica, impegno, entusiasmo e desiderio delle altezze anche lungo il cammino e in alto sulle cime, per questo una spiritualità più viva, vera e avvincente. Ed ora la comunità rinvigorita nello spirito da un sano ed evangelico riposo estivo si prepara con più grinta al nuovo anno sociale per testimoniare dai più piccoli ai più grandi “la gioia del prezioso tesoro trovato: il Regno di Dio ” in ogni cuore e luogo disposto a accoglierlo e a custodirlo.
Suor Maria Rosaria Sorce
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*